Letta esclude Carra dalla segreteria Pd: «Un problema politico»

MANTOVA. Il neo segretario nazionale del Pd, Enrico Letta, ieri ha nominato la nuova segreteria che lo affiancherà nella conduzione del partito. Per i mantovani le notizie non sono buone. L’unico loro rappresentante, Marco Carra , che con Zingaretti dal febbraio scorso aveva la responsabilità delle aree interne, è stato escluso. I dem mantovani, dunque, non avranno alcun rappresentante nella stanza dei bottoni.

«Le esperienze si aprono e si chiudono». Così Carra commenta l’esclusione. «C’è un problema politico più in generale – aggiunge – che riguarda la piccola area Cuperlo a cui faccio riferimento. È l’unica esclusa dalla segreteria, visto che tutte le altre sono presenti. A questo punto – conclude l’ex parlamentare – si apre una fase di riflessione, anche perché anche noi abbiamo votato Letta all’assemblea nazionale di domenica scorsa».

Carra, quando Zingaretti aveva annunciato le dimissioni da segretario, aveva rivolto un appello all’assemblea nazionale affinché le respingesse, chiedendo un congresso appena le condizioni sanitarie lo avessero consentito. Questo per creare discontinuità con la stagione precedente che si chiuse con la sconfitta alle urne del 2018. —
 

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi