In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Antenne, assegnato il piano per combinare progresso e salute

Il Comune di Gonzaga affida a Leganet la transizione verso il 5G Obiettivo: ridurre l’esposizione ai campi elettromagnetici

M.P.
1 minuto di lettura

GONZAGA. L’amministrazione comunale ha affidato l’incarico per l’elaborazione del regolamento e del piano antenne finalizzato a governare la transizione al 5G. L’incarico è stato assegnato a Leganet, organismo indipendente e società partecipata di ALI – Autonomie Locali Italiane, che affiancherà l’amministrazione nella redazione del regolamento comunale per l’installazione di impianti di tele radiocomunicazione e del piano comunale per la localizzazione degli impianti per la telefonia mobile.

Nel quadro normativo stabilito dallo Stato per accelerare l’estensione della rete 5G sul territorio nazionale, gli operatori telefonici possono infatti accedere a un iter autorizzativo favorevole e rapido, che consente loro di collocare le antenne anche su suolo privato. «Il nostro obiettivo - spiega la sindaca Elisabetta Galeotti - è quello di ridurre l’esposizione delle persone ai campi elettromagnetici senza voler fermare il 5G, combinando la richiesta crescente, da parte di cittadini e imprese, di connessioni veloci e performanti con il diritto imprescindibile alla salute».

Attraverso il regolamento e il piano antenne, il Comune sarà in possesso degli strumenti per meglio controllare e, nei limiti della normativa, disciplinare l’azione degli operatori telefonici sul territorio comunale allo scopo di contenere il rischio di esposizione alle fonti di inquinamento elettromagnetico, potendo inoltre contare su una maggiore tutela giurisdizionale in caso di contenziosi. Nell’ambito dell’incarico sono inoltre previste attività di misurazione dell’elettrosmog nel territorio comunale.

«In un'ottica di massima trasparenza, tutte le azioni intraprese dall’amministrazione da settembre ad oggi sono state condivise - spiega Luca Faccini, assessore alle opere pubbliche - Abbiamo pubblicato il piano di localizzazione delle antenne per stimolare e acquisire le osservazioni, abbiamo informato la minoranza, abbiamo incontrato e aggiornato i rappresentanti dei residenti. Non possiamo bloccare il 5G, ma intendiamo governare la situazione il meglio possibile».

I commenti dei lettori