Rifiuti di cantiere abbandonati, ma gli incivili lasciano tracce

Il sindaco Meneghelli: ritrovate alcune etichette, guarderemo le immagini delle telecamere del Comune di Medole Mattinata di lavoro per ripulire

GUIDIZZOLO. Colpiscono ancora gli incivili e a farne le spese, questa volta, è la comunità dei guidizzolesi perché il cumulo di rifiuti edili che è stato rinvenuto ieri mattina sul confine con il territorio di Medole ha implicato un lungo lavoro per gli operai del comune e, ora, ci saranno costi elevati per lo smaltimento. Il grosso mucchio di rifiuti è stato identificato nel corso della mattina di ieri. Il cumulo era stato abbandonato sulla strada sterrata che si trova vicino alla piccola rotonda che, da Medole, porta alla nuova rotonda che immette sulla Goitese. Lì, in quel tratto di terra, c'è il confine fra i due territori, e cioè quello di Medole e quello di Guidizzolo. Il mucchio è stato abbandonato sulla riva di un canale e, per pochi metri, si trovava in territorio di competenza di Guidizzolo. Subito sono scattati i controlli per vedere di identificare i colpevoli.

«Devo dire che nella sfortuna di questo evento - commenta il sindaco Stefano Meneghelli - abbiamo avuto una piccola fortuna. Nel mucchio del materiale edile scaricato ci sono delle etichette che consentono un tracciamento. Ore la autorità sono al lavoro». Non solo, c'è anche la possibilità di ricorrere alle telecamere della vicina lottizzazione del comune di Medole, «e anche qui i filmati potrebbero essere utili. Ci stiamo coordinando con le autorità di Medole che ci hanno garantito la massima collaborazione» commenta sempre Meneghelli.


Nel cumulo di rifiuti abbandonati ci sono resti di scarti edili, materiale per costruire i cappotti termici, plastica e altro che - spiega sempre il primo cittadino di Guidizzolo - «fa capire che si tratta chiaramente di rifiuti di qualche cantiere. Abbiamo attivato tutti i canali e voglio che sia chiara una cosa: non molleremo la presa fino a quando non saranno trovati i responsabili».

Ieri mattina, dunque, gli operai del comune hanno fatto diversi viaggi per ripulire l'area e rimuovere tutti i sacchi e gli scarti abbandonati. Ora tutto il materiale è al vaglio delle autorità e nei prossimi giorni si provvederà allo smaltimento, operazione comunque costosa. —


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi