Contenuto riservato agli abbonati

Corneliani 2.0: "Non si delocalizza, Stato garante dell’accordo a tre"

Intervista al segretario della Filctem Cgil Michele Orezzi: "Siamo i primi, nessuno può permettersi di fallire, subito al Mise per il piano industriale. E su Mantova al centro anche Giorgetti è d'accordo con noi" 

MANTOVA. «Nella Corneliani 2.0 non si dovrà delocalizzare neppure la cucitura di un bottone: non lo dico io, lo dice il decreto legge che sblocca i 10 milioni»: così Michele Orezzi, segretario generale della Filctem Cgil che in Corneliani conta trecento iscritti, ieri (25 marzo) al termine dell’assemblea al presidio colorato dai nuovi gazebo donati dallo Spi Cgil lombardo.

Ricapitoliamo: svolta sì, ma crisi non ancora risolta...

Video del giorno

Commozione in campo a Casalpoglio: un minuto di silenzio e fiori per Dimitri

La guida allo shopping del Gruppo Gedi