In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Le frasi dei cantautori fanno da collante alle riflessioni pasquali

1 minuto di lettura

SOLFERINO. Una speciale preghiera è andata in scena mercoledì sera in San Nicola. Un gruppo di ragazzi della parrocchia ha organizzato una speciale versione della Via Crucis sotto forma di riflessione e raccoglimento in vista della Pasqua. Dalle 20.30, il tutto è durato un'ora.

«Non è uno spettacolo teatrale - ha ricordato il parroco in apertura - ma una vera e propria preghiera che ci porta a riflettere sui temi della via Crucis».

I ragazzi e le ragazze, coordinati da Paola Beschi che già gestisce il gruppo teatrale parrocchiale, hanno messo in campo non solo le loro competenze attoriali ma anche le loro riflessioni, lette a margine di ogni tappa della via Crucis. Dalla solitudine al dolore, dalla rinascita all'incontro, hanno raccontato la passione di Cristo come una vicenda che riguarda da vicino ogni uomo.

La chiesa buia e il silenzio hanno fatto da contraltare alla messa in scena che ha visto anche l'utilizzo di spezzoni di canzoni di cantautori quali Renato Zero, Franco Battiato, Achille Lauro. Alcune loro frasi hanno fatto da collante alle riflessioni. Il momento più toccante è stato quello della morte di Cristo. Le luci si sono spente e tutti hanno accesso le candele. Tre ragazze, al suono dei tre chiodi infissi nella Croce, si sono mosse nella chiesa, fra il pubblico. Una preghiera insolita, ma suggestiva e coinvolgente. —

L.C.
 

I commenti dei lettori