Contenuto riservato agli abbonati

Corneliani, il nodo negozi: chiusura per Londra e Parigi?

Il ministro Giorgetti: crisi risolta, domani tavolo decisivo e soluzione per azienda e lavoratori. Ma intanto il contenimento costi partirebbe dal taglio degli affitti per le boutique 

MANTOVA. «Sono soddisfatto perché in poco più di un mese e mezzo abbiamo risolto una situazione grave che sarebbe finita male per i lavoratori e con la perdita di uno storico marchio italiano»: così il ministro allo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti alla vigilia del tavolo Corneliani che si terrà domani 1° aprile a Roma. Un incontro che per il Mise dovrà essere «decisivo» e durante il quale «il ministro intende concretizzare una soluzione positiva per l’azienda e i lavoratori» sicuro che «con un investimento privato di 7 milioni di euro e con lo stanziamento di 10 milioni da parte di Invitalia la storica Corneliani avrà un futuro rispetto alla prospettiva del fallimento».

Video del giorno

Torino, gli agguati in metrò della baby gang del centro: presi in quattro fra i 15 e i 17 anni

La guida allo shopping del Gruppo Gedi