Il 22 maggio sarà festa, la chiesa restaurata accoglierà i fedeli

Era chiusa per i danni del sisma dall’aprile del 2019. La gioia del parroco: grazie anche alla generosità dei cittadini

BORGOCARBONARA. La chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta di Carbonara di Po, chiusa per i danni del sisma dall’aprile del 2019, verrà riaperta ai fedeli e inaugurata ufficialmente sabato 22 maggio alle ore 16.

Sarà festa grande per i carbonaresi, ansiosi di riappropriarsi del loro edificio di culto, festa allietata e solenniz zata dalla presenza del vescovo Busca, autorità civili e religiose della zona e altre iniziative in fase di programmazione. La scelta del 22 maggio è legata alla ricorrenza del patrono Santa Rita da Cascia, di nuova istituzione assieme allo stemma, dopo la fusione dei due ex comuni di Borgofranco e Carbonara e un accurato esame di biografie di santi celebrati nella tradizione popolare del territorio.


Tornando al restauro, la chiesa ora presenta un aspetto profondamente rinnovato, sia al suo interno che all’esterno. Prima le opere di consolidamento e murarie per danni sismici, poi tinteggiature e sistemazioni lignee interne inerenti banchi e coro. Al finanziamento hanno contribuito la regione Lombardia, la Cei, la diocesi di Mantova e la parrocchia di Carbonara. Il parroco don Andrea Barbieri sente il dovere di ringraziare tutti per il notevole traguardo raggiunto in tempi relativa mente brevi, allungati solo dall’emergenza pandemica Covid 19. «In particolare – dice il don – ringrazio l’Ufficio tecnico diocesano per l’impegno nel seguire le varie fasi di lavoro e poi tutti i carbonaresi per il generoso contributo di 12mila euro relativo alle tinteggiature esterne, che non rientravano nel progetto complessivo della sistemazione, ma ne rappresentano un indispensabile completamento estetico».



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Klopp sul Newcastle al fondo saudita: "Preoccupato per i diritti umani ma nessuno dice nulla"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi