Spostamenti in zona rossa e nel week-end di Pasqua: ecco le risposte alle domande più frequenti

Un riassunto di tutte le regole che sono in vigore in questa settimana di Pasqua

MANTOVA. La Lombardia è sempre zona rossa. L’ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, è valida fino al 12 aprile compreso. Il 6 aprile però scade il Dpcm che definisce i colori delle zone e, sulla base del parere della Cabina di regia, il governo sta già lavorando al nuovo testo che, rispetto a quello in vigore, prevede la riapertura delle scuole fino alla prima media anche in zona rossa. Anche in Lombardia, quindi, dopo le vacanze pasquali, riapriranno gli asili nido, le scuole dell’infanzia, le primarie e le scuole medie ma, in quest’ultimo caso, solo per la prima classe. Nell’attesa di conoscere le nuove regole vediamo cosa possiamo fare in zona rossa fino a venerdì prossimo e martedì 6 aprile e cosa ci sarà concesso sabato, a Pasqua e a Pasquetta.

Posso andare a trovare amici e parenti?


Solo per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità anche fuori regione.

Se i miei amici stanno bene e non hanno necessità di vedermi, posso andare comunque a trovarli?

No, tutti gli spostamenti per far visita ad amici o parenti autosufficienti e verso abitazioni private abitate diverse dalla propria non dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute fino a venerdì 2 aprile e pure il 6 aprile sono vietati.

Nelle vacanze pasquali posso andare a trovare amici e parenti?

Nei giorni 3, 4 e 5 aprile (rispettivamente sabato, Pasqua e Pasquetta) sarà consentito una sola volta al giorno spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa regione, tra le ore 5 e le 22, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

Posso andare nella mia seconda casa?

Sì, il rientro nella seconda casa è consentito anche se l’edificio si trova fuori regione, a chi è in grado di dimostrare di aver avuto titolo per recarsi nello stesso immobile anche prima del 14 gennaio.

Raggiungere le seconde case fuori regione è sempre consentito?

Sì se le stesse Regioni non hanno previsto limitazioni. In questo momento ai non residenti è vietato raggiungere le seconde case in Sardegna, Valle D’Aosta, la Provincia autonoma di Bolzano, Toscana, Campania, Liguria e Piemonte.

Posso andare ad assistere parenti non autosufficienti?

Sì, l’assistenza ai parenti non autosufficienti è una condizione di necessità. È consentita anche in comuni e regioni diverse.

Covid, Pasqua in zona rossa: ecco cosa si può fare e cosa è vietato



Posso accompagnare i figli impegnati con la didattica a distanza dai nonni?

È possibile anche se è fortemente sconsigliato: gli anziani sono tra le categorie più esposte al contagio da Covid-19.

Posso fare la spesa in un comune diverso da quello dove abito?

No, gli spostamenti diversi da quello in cui si abita sono vietati. È concesso solo se il comune in cui abita è privo di negozi di alimentari.

Gli spostamenti in generale sono vietati?

In zona rossa gli spostamenti sono vietati. Ci si può muovere solo per motivi di lavoro, sanitari e comprovate necessità

I lavoratori autonomi come fanno a dimostrare le comprovate esigenze lavorative?

È sempre possibile uscire per andare al lavoro, anche se è consigliato lavorare a distanza, prendere ferie o congedi.

Covid, viaggiare all'estero si può: le regole da rispettare per partire (e tornare)



Posso andare in chiesa o in altri luoghi di culto?

È possibile raggiungere il luogo di culto più vicino a casa. L’accesso ai luoghi di culto è consentito purché si evitino assembramenti.

Posso portare fuori il cane? Posso portarlo anche dal veterinario?

Sì, mantenendo almeno un metro di distanza da altre persone. Gli animali si possono portare dal veterinario per esigenze urgenti, i controlli di routine devono essere rinviati.

Posso andare a passeggiare?

Le passeggiate sono ammesse solo nelle vicinanze della propria abitazione.

Posso fare sport all’aria aperta?

L’attività motoria è consentita solo se svolta individualmente.

I negozi restano chiusi?

Si, a eccezione dei negozi di alimentari e di generi di prima necessità.

I negozi al dettaglio possono vendere effettuando consegne a domicilio?

Sì la consegna a domicilio è consentita.

Nei bar e nei ristoranti è vietato consumare cibi e bevande?

Dalle 5 alle 22 è consentita solo la vendita per asporto.

A Pasqua posso andare a mangiare al ristorante?

No, non sarà possibile. Da sabato 3 a lunedì 5 aprile, quando l’Italia diventerà tutta zona rossa, non sarà possibile pranzare al ristorante, ma sarà consentito l’asporto e la consegna a casa fino alle 22. Resta vietato consumare nei pressi del locale. L’asporto dai bar è invece permesso solo fino alle 18.

A Pasqua è possibile rientrare nelle seconde case?

Sì, ma a determinate condizioni. La più importante è quella che esclude la presenza di parenti o amici. Dallo scorso 16 gennaio, le disposizioni in vigore consentono di fare “rientro” alla propria residenza, domicilio o abitazione, senza prevedere più alcuna limitazione rispetto alle cosiddette “seconde case”. Pertanto, proprio perché si tratta di una possibilità limitata al “rientro”, è possibile raggiungere le seconde case, anche in un’altra regione o provincia autonoma (da e verso qualsiasi zona: bianca, gialla, arancione, rossa), solo per coloro che possano comprovare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile prima del 14 gennaio 2021.

Video del giorno

Assemblea alla Canottieri Mincio: c'è il quorum, il circolo verso la salvezza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi