Contenuto riservato agli abbonati

In auto contro un muro: pensionato ricoverato con fratture al bacino

Al momento dell’incidente stava andando a fare il vaccino. Dopo il violento urto il ricovero a Cremona con l’elicottero

OSTIGLIA. Ha perso il controllo della sua auto, andando a sbattere contro la volta in muratura che un tempo sosteneva i binari della linea ferroviaria del Brennero.Un urto particolarmente violento che in un primo momento ha fatto temere il peggio per Bruno Quiri, 85 anni, residente ad Ostiglia. L’auto, a seguito del forte impatto, si è ribaltata sul fianco destro, incastrando il conducente e occupando la strada comunale per la frazione di Correggioli. Immediati i soccorsi, richiesti da un automobilista di passaggio. Sul posto l’auto medica, un’ambulanza, i vigili del fuoco di Castelmassa e Suzzara e i carabinieri di Borgo Mantovano.

Al momento dell’incidente, avvenuto oggi, venerdì 2 aprile, pochi minuti prima di mezzogiorno, Quiri era diretto, secondo quanto riferito dal figlio Carlo, a Poggio Rusco per fare il vaccino, programmato per la giornata di ieri.


Non è ancora possibile stabilire che cosa possa aver provocato l’incidente: un malessere improvviso, una distrazione.

Anche l’85enne non riesce a ricordare. Vista l’età i soccorritori, una volta sul posto, hanno fatto intervenire l’elicottero da Brescia che ha trasferito il pensionato all’ospedale di Cremona, dove è stato sottoposto all’esame della Tac che ha evidenziato una frattura al bacino e per questo con tutta probabilità dovrà essere sottoposto ad un intervento chirurgico, con un inevitabile prolungamento del ricovero.

Il personale sanitario del 118 lo ha estratto dalla Polo con l’aiuto dei vigili del fuoco che hanno provveduto anche a mettere in sicurezza la vettura che stava cominciando a perdere olio e carburante.

L’anziano deve assumere diversi farmaci al giorno. Il medico che lo ha in cura ha inviato il piano terapeutico al figlio che ha dovuto consegnarlo, brevi manu, al pronto soccorso di Cremona, in quanto privo di un indirizzo mail. «Il contenuto della mail - conferma il figlio - è stato infatti copiato a mano». —


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi