Mantova, la moglie dell'ex segretario provinciale della Uil muore tre giorni dopo il marito

Imelda e Francesco Iurato si erano conosciuti in fabbrica: lei era la responsabile della mensa. Erano entrambi stati contagiati dal Covid

MANTOVA. È morta tre giorni dopo il marito, Imelda, moglie di Francesco Iurato, già segretario provinciale della Uil, contagiati entrambi dal Covid. La notizia ha addolorato affetti, amici e conoscenti della coppia, affiatati in vita e insieme anche nella fine. Imelda e “Ciccio”, come lo chiamavano i colleghi della Montedison, si erano conosciuti in fabbrica, dove lei gestiva la mensa. A raccontare della loro unione restano anche gli scatti che Iurato ha pubblicato su Facebook. Il loro sorriso in ogni foto. Un piccolo album che ne illumina il lato privato. Quanto al profilo pubblico, così l’attuale segretario della Uil, Paolo Soncini, ricordava Iurato soltanto quattro giorni fa: «Ci lascia un uomo che traghettò l’organizzazione oltre i difficili anni Duemila e trovandosi al cospetto di sfide molto grandi». —

La guida allo shopping del Gruppo Gedi