Raffica di controlli nel week end pasquale e spunta un etto di hashish

Raffica di controlli, da parte dei carabinieri di tutta la provincia, per garantire l’osservanza delle misure restrittive dettate dal governo per contenere la diffusione del Covid-19 e delle sue varianti. Tra la vigilia di Pasqua e il giorno di Pasquetta, i militari della compagnia di Mantova hanno inflitto 14 sanzioni. In particolare gli uomini dell’Arma di Curtatone, Porto Mantovano e Castel d’Ario hanno multato otto persone per non aver rispettato il divieto di spostamento nei territori delle zone rosse. Sempre i carabinieri di Curtatone, insieme ai colleghi del Radiomobile di Mantova hanno multato altre sei persone che non hanno rispettato il divieto di assembramento in luogo pubblico. In tutto sono stati controllati 47 veicoli e 557 persone. Nel corso di questi controlli del territorio che ha visto scendere in campo numerose pattuglie tre uomini di 44, 34 e 26 anni, sono stati segnalati alla prefettura per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

A Curtatone, sempre i carabinieri, hanno fermato e perquisito due uomini, con precedenti di polizia. Addosso avevano due grammi di hashish. Anche per loro è scattata la segnalazione alla prefettura di Mantova.


Super lavoro nel week end pasquale anche per i carabinieri della compagnia di Gonzaga che hanno intensificato i controlli su strada in tutto il territorio. Sessanta i servizi di pattuglia disposti tra sabato e lunedì di Pasquetta con 320 persone controllate e 245 automezzi. Ventitré le sanzioni inflitte, 7 le perquisizioni sul posto e 3 le violazioni al codice della strada. Ma l’attività dei carabinieri è andata ben oltre l’aspetto preventivo poiché, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, avvenuto sabato pomeriggio a Borgocarbonara, i militari di Magnacavallo hanno fermato un 32enne di Ferrara in viaggio per raggiungere la sua ex e i suoi figli a Quistello. Nel perquisire la sua auto i militari hanno rinvenuto un etto di hashish, già suddiviso in dosi e pronto per essere venduto. L’uomo è stato arrestato. Il giudice ha convalidato l’arresto e ha disposto i domiciliari nella sua abitazione di Ferrara. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

La guida allo shopping del Gruppo Gedi