Mantova, tre arresti in tre mesi: ancora manette al ladro impenitente

MANTOVA. Arrestato tre volte dall’inizio dell’anno, ha sempre tenuto un comportamento sprezzante nei confronti dei carabinieri. E non ha nemmeno rispettato i ripetuti avvertimenti del giudice. Per questi motivi Z.F., 21 anni, pluripregiudicato di origine tunisina, su ordine della sezione penale del tribunale di Mantova, è stato trasferito in carcere. Lo scorso gennaio era stato arrestato per rapina impropria e condannato a due anni e quattro mesi di reclusione, poi trasformati in detenzione domiciliare. In quella circostanza era stato fermato davanti a un negozio di elettronica del centro commerciale La Favorita, mentre cercava di divincolarsi dall’addetto alla sicurezza che voleva riprendersi una console da 200 euro appena rubata.

A marzo era stato arrestato in flagranza per il reato di evasione: era stato sorpreso di notte a rincasare dopo aver comprato le sigarette. Al termine del processo era stato messo di nuovo agli arresti domiciliari e condannato a un anno di reclusione. Il 2 aprile scorso una nuova evasione. Ai carabinieri che lo stavano aspettando si era giustificato dicendo che aveva bisogno di fare un giro. Da qui la denuncia e la richiesta di aggravamento della misura cautelare.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Segni, “On the Road” racconta la crescita tra musica e acrobazie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi