Suzzara, vince centomila euro alla lotteria degli scontrini

Colpo di fortuna per un compratore. L’acquisto da 45 euro fatto a Bologna mercoledì 17 marzo

SUZZARA. La seconda estrazione della “Lotteria degli scontrini” il gioco che premia chi utilizza i pagamenti elettronici ed è iscritto al programma cashback, gratifica la nostra provincia. Fra i dieci codici estratti, uno appartiene ad un residente a Suzzara. A lui andrà il premio di 100mila euro.

L’estrazione è stata fatta giovedì alle ore 11. Si tratta della seconda operazione mensile nella quale vengono individuati i 10 codici vincenti. La prima estrazione si è tenuta l’11 marzo e la seconda l’8 aprile. Le estrazioni mensili si effettuano ogni secondo giovedì del mese (la prossima sarà il 13 marzo). Valgono gli scontrini trasmessi e registrati dal sistema lotteria entro le 23:59 dell’ultimo giorno del mese precedente. Per aderire basta iscriversi al portale lotteriadegliscontrini.gov.it .

A giugno si terranno le prime estrazioni settimanali e a inizio 2022 quella annuale (5 milioni) che premierà uno degli acquisti cashless effettuati dal 1° febbraio al 31 dicembre 2021. Le estrazioni premiano sia chi acquista, sia chi vende. Quelle settimanali consistono in 15 premi da 25mila euro per gli acquirenti e 5mila per gli esercenti. Le mensili in 10 premi rispettivamente da 100mila e 20mila euro. L’anonimo suzzarese ha effettuato un acquisto di 45,4 euro a Bologna mercoledì 17 marzo. Essendo l’Emilia in zona rossa dal lunedì precedente, può avere fatto acquisti in negozi essenziali, autogrill, distributori di carburanti, farmacie. Non in un supermercato, in quanto il codice si riferisce ad un esercente.

Ieri mattina alle 11 l’Ufficio giochi numerici e lotterie dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli retto dal dottor Stefano Saracchi, ha anticipato al suzzarese ed al negozio bolognese l’avvenuta vincita. Che martedì sarà ufficializzata dall’invio di una Pec. Da quel momento il fortunato avrà 90 giorni di tempo per reclamare il premio.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi