Ospedale di Bozzolo Don Elio Culpo rimane il cappellano

Dalle diocesi di Mantova e di Cremona  incarichi in tutte le strutture sanitarie  

LE NOMINE

Il sacerdote don Elio Culpo, rettore della comunità Piccola Betania in Bozzolo, è stato riconfermato cappellano dell’ospedale Don Mazzolari, struttura che segue ormai da molti anni. L’Asst di Mantova ha accolto le indicazioni della curia di Mantova, date di concerto con quella di Cremona, riguardo ai responsabili dell’assistenza religiosa cattolica per il triennio 2021-2023 fissando le varie modalità nell’apposita convenzione. Don Stefano Menegollo si occuperà del “Carlo Poma” di Mantova; il diacono Gianni Artioli del presidio ospedaliero “Destra Secchia” di Borgo Mantovano; don Luigi Ballarini del presidio ospedaliero di Asola; don Nicola Sogliani le Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza di Castiglione delle Stiviere (ovvero l’ex ospedale psichiatrico-giudiziario). A don Elio Culpo viene quindi ancora affidato il presidio riabilitativo multifunzionale “Don Primo Mazzolari” di Bozzolo, a don Antonio Censori per il presidio socio sanitario territoriale di Viadana.


Don Stefano Menegollo, vista la complessità dell’ospedale di Mantova, sarà supportato da don Franco Bettoni, collaboratore del cappellano, e da don Marco Sbravati, assistente spirituale presso la struttura complessa di Cure palliative. Questi ultimi, senza emolumenti, avranno la possibilità di risiedere nell’appartamento del cappellano e di fruire del medesimo trattamento offerto ai dipendenti per la fruizione del pasto. L’Asst erogherà un contributo annuo pari a 45mila euro, di cui 36mila destinati all’ordinariato diocesano di Mantova e novemila euro a quello di Cremona. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

La guida allo shopping del Gruppo Gedi