Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, le palestre hanno il fiato corto: «Speriamo di riaprire a giugno»

Cross Fit Air di via Cremona: «Non mi faccio illusioni, temo saremo gli ultimi».  Olos di Cerese: «Nel 2020 - 80% di incassi, ripartire con regole meno severe»   

MANTOVA. Una chiusura ininterrotta da ottobre, dopo un 2020 contraddistinto da pochi mesi di lavoro. I gestori delle palestre attendono notizie sulle riaperture, tra ristori assenti, o quasi, spese ingenti e prospettive fosche. «Non ci facciamo grandi illusioni – spiega Davide Scardeoni di CrossFit Air di via Cremona –. Temo saremo tra gli ultimi a ripartire, magari a giugno. Speriamo si possa partire prima con allenamenti all'esterno, magari in piccoli gruppi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Il ministro alla Corneliani: «I lavoratori qui hanno una passione unica, sembra una famiglia»

La guida allo shopping del Gruppo Gedi