La maggioranza difende il sindaco: «Attacchi inutili»

Pasquali preso di mira dalle opposizioni per alcune presunte sviste formali in sede di bilancio

SABBIONETA.  Il gruppo consiliare Sabbioneta Davvero interviene in difesa del sindaco Marco Pasquali, preso di mira dalle opposizioni per alcune presunte sviste formali in sede di bilancio. «Non è in discussione la figura del sindaco Marco Pasquali, né la compattezza del gruppo. I tentativi della minoranza di attaccare personalmente e pretestuosamente il sindaco eletto denotano una incapacità delle minoranze, tutte, di accettare il proprio ruolo all’interno dell’organo di governo dell’ente, quale è il consiglio comunale. La loro attività, volta a creare una inaccettabile confusione fra organo di governo politico e organo tecnico di gestione, fa male a tutta Sabbioneta che si vede rallentata nell’operatività».

Uno dei punti dolenti è la mancanza di personale in Comune: «Importanti iniziative – assicura invece la maggioranza – sono in atto per ricostituire l’organico dell’ente, provato dai pensionamenti intercorsi fra 2019 e 2020, dagli sforzi della gestione della pandemia e dagli innumerevoli servizi aggiunti...Sono quattro le nuove assunzioni degli ultimi sei mesi».


Alle minoranze arriva una bacchettata, ma senza chiudere al dialogo: «Ci si aspetta un atteggiamento diverso da chi solo due anni fa pretendeva di poter rappresentare tutti i sabbionetani. Presenza e capacità di interfacciarsi con la componente tecnica, uno stile differente, mentre l’azione della minoranza oggi è improntata solamente alla volontà di controllo assoluta, salvo poi mancare alle occasioni di confronto... Le porte della collaborazione restano aperte, con la consapevolezza che di certo non è utile alla nostra Sabbioneta l’attività di chi, con le sue azioni, cerca di bloccare e penalizzare il lavoro dell’amministrazione, partendo però da rilievi di forma che nessuna conseguenza arrecano alla nostra città, e mai facendo proposte, anche politiche, di buon senso, riducendo invece il consiglio comunale a inutili palcoscenici per arringhe burocratiche e procedurali». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

L'industriale dona due milioni al Comune e posa la prima pietra dell'asilo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi