Contenuto riservato agli abbonati

Musei, un nuovo volto per l’Archeologico dell’Alto Mantovano

La struttura riaprirà il 27 aprile: ripensata l’area “Preistoria” con il materiale dei siti Tosina di Monzambano e di Bande

CAVRIANA. Il 27 aprile riaprirà il museo archeologico dell'Alto Mantovano e le novità non mancano. In questi mesi di chiusura si è proceduto a ottimizzare i fondi arrivati dal Gal (Gruppo di azione locale) che stanno permettendo di ripensare interamente la sezione dedicata alla Preistoria.

«Riapriamo dunque con la sezione romana e rinascimentale - spiega il direttore Adalberto Piccoli - e questo è già un successo che ci permette di tornare operativi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi