Marcheselli: «Il direttore dia risposte sul futuro del Poma»

Il segretario provinciale del Pd: «Le nostre preoccupazioni più volte pubblicamente espresse trovano oggi conferma, essendo le stesse dei novanta tra medici e professionisti sanitari della lettera di denuncia»

MANTOVA. Anche la federazione provinciale del Pd esprime massimo sostegno e solidarietà ai novanta professionisti della sanità mantovana che attraverso le pagine della Gazzetta hanno manifestato la loro preoccupazione per il futuro dell'ospedale di Mantova.

«Da mesi e in più sedi – spiega il segretario provinciale Marco Marcheselli – abbiamo avuto modo di denunciare un preoccupante e progressivo declino del nostro ospedale di riferimento. Passata la prima ondata della pandemia che ha oggettivamente preso tutti di sorpresa, ci ha lasciato perplessi il fatto che le attività diagnostiche, di prevenzione e di sala operatoria riprendessero il loro funzionamento solo in minima parte o in alcuni casi non riprendessero del tutto».


Per il Pd le recenti manifestazioni di interesse sulla cessione ai privati dell'attività diagnostica e ambulatoriale sono un ulteriore segnale d’allarme. «Le nostre preoccupazioni più volte pubblicamente espresse – prosegue Marcheselli – trovano oggi conferma, essendo le stesse dei novanta tra medici e professionisti sanitari che lavorano nel nostro ospedale. Nella lettera, si legge che molti di questi, “stanchi e umiliati dalla scarsa considerazione dopo anni di servizio stanno chiedendo il trasferimento": se ciò alla fine avvenisse, significherebbe per il nostro ospedale un ulteriore impoverimento. Ci aspettiamo che il direttore generale dell'Asst di Mantova risponda con chiarezza e in maniera convincente a tutte le questioni di merito poste senza ricorrere all'utilizzo di piccate battute a cui purtroppo ci ha recentemente abituato. Ci aspettiamo inoltre che alle risposte seguano fatti concreti con scadenze certe, al fine di tutelare la salute dei cittadini mantovani. Questa pandemia ci sta infine ricordando come, sopratutto in Lombardia, vada ricostruita la medicina territoriale».




 

Video del giorno

Inaugurata a Melara la ruota panoramica alta 50 metri

La guida allo shopping del Gruppo Gedi