Contenuto riservato agli abbonati

Parcheggio del lungolago a Mantova: a luglio si parte con i lavori

Aggiudicato a un’impresa di Andria l’appalto da tre milioni di euro. Un anno di tempo per realizzare 136 posti auto in superficie e 96 interrati

MANTOVA. Tutto è pronto per la costruzione del futuro parcheggio in struttura da 232 posti auto (parte a raso e parte interrati) sul lungolago Gonzaga. Apcoa, la società che ha in gestione dal Comune l’area per 63 anni e che si occuperà di costruire l’opera, ha aggiudicato i lavori alla Gecos srl di Andria, un’impresa importante del settore con un fatturato di dieci milioni che fa capo all’ingegner Andrea Leone, socio unico.

La società pugliese ha vinto l’appalto con uno sconto del 22 per cento (la base d’asta era di poco più di 2.814.000 euro, 3.096.000 euro con Iva e oneri per la sicurezza). Ha avuto la meglio in un lotto di 120 imprese provenienti da tutta Italia che avevano risposto all’indagine di mercato voluta da Apcoa per verificare le disponibilità.

Tutte sono state invitate a un sopralluogo prima di formulare l’offerta: sono venute a Mantova, hanno visto il luogo e si sono rese conto della complessità di quanto avrebbero dovuto realizzare a due passi dal lago, scavando fino a una profondità di quattro metri e mezzo, utilizzando le migliori tecnologie per impermeabilizzare il manufatto.

Alla fine 78 imprese hanno presentato un’offerta ritenuta valida dalla commissione di gara e hanno partecipato alla fase finale della valutazione economica. L’offerta della Gecos srl è stata ritenuta la migliore e le è stato aggiudicato provvisoriamente l’appalto. Le verifiche sono in corso e, data l’ottima reputazione della società, non dovrebbero comportare sorprese di sorta.

«Nel caso in cui le nostre verifiche diano esiti positivi come auspichiamo – dice Arturo Benigna, amministratore delegato di Apcoa parking Italia – confermiamo la nostra determinazione a consegnare le aree e, quindi, a dare inizio ai lavori già a partire dal prossimo mese di luglio, continuando così a comprimere i tempi a nostra disposizione». Per terminare l’opera l’impresa avrà un anno di tempo, decorrenti dalla data del verbale di consegna lavori.

Ed è proprio la volontà di fare in fretta e dare al più presto alla città un parcheggio vicino al centro il tratto distintivo di Apcoa in questa partita. Il 3 febbraio scorso, infatti, è stato approvato il progetto esecutivo da parte del Comune e il 15 successivo Apcoa ha pubblicato il bando di gara, accorciando di molto i sessanta giorni a sua disposizione.

I posti auto previsti sono 232 (tutti a rotazione), di cui 136 in superficie e 96 al piano interrato. Il parcheggio sarà dotato delle più moderne tecnologie, tra cui il telepass ed evoluti strumenti di pagamento digitali. Disporrà anche di un sistema di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici e di moderni dispositivi di sicurezza.

Sono previste due rampe elicoidali per l’ingresso e l’uscita delle auto, locali tecnici, servizi igienici, tre vani scale degli accessi pedonali. In superficie è prevista anche la realizzazione di tre strutture, di ridotte dimensioni e di tipo leggero, a copertura delle scale: quella a nord ospiterà l’accesso pedonale principale, con la cassa automatica e l’ascensore. L’appalto prevede anche la realizzazione di un collettore per l’acqua piovana al servizio degli immobili vicini, a carico del Comune.

Video del giorno

Mantova, è tutto pronto per il Gran Premio Nuvolari

La guida allo shopping del Gruppo Gedi