In aumento a Mantova le famiglie in crisi: nasce il fondo contro la povertà

Creato dalle Fondazioni Cariplo e Comunità mantovana: stanziati 150mila euro. Amadei: servono aiuti concreti. Portini: presto anche sostegni per l’istruzione  

MANTOVA. Famiglie e categorie di lavoratori, in passato ben sopra la linea di povertà relativa, colpite duramente dalla crisi economica legata all'emergenza Covid e ora in difficoltà. Per sostenere queste fasce della popolazione servono strategie, attenzione e risorse supplementari.

Da questa riflessione nasce il Fondo povertà, misura presentata ieri nella sede di Fondazione Comunità Mantovana in via Portazzolo. Il fondo, annunciato dal presidente Carlo Zanetti, è costituito dalla somma di 150mila euro: 100mila erogati da Fondazione Cariplo, i restanti 50mila da Fondazione Comunità Mantovana. L'obiettivo, dunque, è contrastare l'impoverimento crescente di persone e famiglie.

Il fondo potrà essere utilizzato per far fronte a necessità e urgenze del territorio, sostenendo reti già esistenti o attivando nuovi processi e collaborazioni. L'idea è quella di intercettare le povertà sostenendo progetti presentati da reti di soggetti non profit. Progetti che siano complementari, e non si sovrappongano, a servizi già esistenti sul territorio. Queste reti dovranno essere costituite da realtà del terzo settore in possesso dei requisiti necessari per l'ammissione alla contribuzione della Fondazione e dovranno essere connesse con l'ente pubblico territoriale. Altro obiettivo sarà sensibilizzare la comunità locale sui temi quali povertà e fragilità per mobilitare al dono.

«Il Covid, oltre a quella sanitaria, ha aumentato le criticità economiche e sociali – commenta Franco Amadei, segretario generale di Fondazione Comunità Mantovana – per questo Fondazione Cariplo ha attivato questa opportunità significativa, affiancata dalle Fondazioni territoriali. Le iniziative dovranno nascere dal territorio. Il fondo, che non ha scadenza, permetterà di erogare aiuti concreti e significativi. Un sostegno economico che può fare la differenza. Importante sottolineare che la cifra di 50mila euro messa a disposizione dalla Fondazione Comunità Mantovana non è immutabile, ma potrebbe aumentare. Sarà attivato un comitato di gestione con partecipazione di pubblico e privato».

Una misura che rientra in un quadro generale di interventi significativi. Come i 650mila euro già annunciati per i bandi 2021 di Fondazione Comunità Mantovana e i 400mila euro in arrivo per gli emblematici minori di Fondazione Cariplo.

Un'ulteriore misura è stata presentata da Albino Portini, vicepresidente di Fondazione Comunità Mantovana. «Un tema importante è quello delle povertà educative – sono le sue parole – per questo, da fine agosto, sarà attivo un altro fondo che metterà a disposizione ulteriori 50mila euro. Metà cifra sarà erogata da Fondazione Comunità Mantovana, l'altra metà dalla Fondazione Luigi ed Eleonora Gonzaga. Sono note le difficoltà vissute dai più giovani in questa pandemia, a partire dalla didattica a distanza e dal tema dell'abbandono scolastico».

Video del giorno

Inaugurata a Melara la ruota panoramica alta 50 metri

La guida allo shopping del Gruppo Gedi