Contenuto riservato agli abbonati

Interventi per 600mila euro a Bagnolo San Vito: «La priorità va alle scuole»

L’obiettivo è migliorare l’efficientamento energetico e la sicurezza. Il sindaco: «Interverremo dove ci sarà bisogno, dai tetti ai serramenti. Non perderemo tempo e in settembre dovrà essere quasi tutto pronto». Sì alla rete per intercettare fondi europei

BAGNOLO SAN VITO. Lavori di manutenzione per 600mila euro, la partecipazione al progetto Seav (servizio Europa di area vasta) Mantova per intercettare fondi europei, la convenzione per il nuovo segretario comunale. Sono questi i temi principali trattati nell’ultima seduta di consiglio comunale.

«Grazie ai soldi arrivati dallo Stato (140mila euro) e dalla Regione (100mila euro) e all’avanzo, abbiamo 600mila euro per opere che andranno a svilupparsi in due anni – spiega il sindaco Roberto Penna – Punteremo soprattutto sulle scuole, le vogliamo d’eccellenza. I lavori interesseranno tutti gli stabili, ad eccezione delle elementari nuove».


L’obiettivo è migliorare l’efficientamento energetico e la sicurezza: «Interverremo dove ci sarà bisogno, dai tetti ai serramenti. Non perderemo tempo e in settembre dovrà essere quasi tutto pronto. Per l’efficientamento energetico chiederemo poi un contributo al Gestore dei servizi energetici, una parte dei soldi potrebbero quindi tornare indietro».

Con i 100mila euro dalla Regione e soldi del Comune, l’amministrazione pensa di riqualificare via Colombarotto a San Biagio. «Realizzeremo i marciapiedi, ora assenti, e miglioreremo l’illuminazione. L’asfalto sarà poi nuovo».

I progetti e le migliorie che Penna ha in mente sono tanti, ma per realizzarli servono fondi. Ecco che per riuscire meglio ad intercettare i fondi europei, Bagnolo entra a far parte del progetto Seav Mantova. Il programma è promosso da Anci, dall’unione delle Province lombarde e dalla Regione. Coordinano la Provincia e il Comune di Mantova. Tutti i Comuni del territorio possono partecipare.

Saranno svolte attività formative e di progettazione. Professionisti assisteranno poi nella fase di elaborazione del progetto che non dovrà però riguardare solo un singolo paese ma dovrà essere utile all’intero territorio. Lavorare in squadra sarà fondamentale.

Approvata, infine, la convenzione con Castellucchio e Curtatone (Comune capofila) per il nuovo segretario comunale. «Il primo luglio l’attuale segretario, Giuseppe Vaccaro, andrà in pensione. Era con noi da un paio di anni grazie a un accordo con Curtatone. La convenzione ora sta passando nei consigli comunali, poi ci sarà il bando».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi