Contenuto riservato agli abbonati

«Un caso inspiegabile»: anche il matematico si arrende alla fortuna del muratore milionario

Canova, esperto di azzardo, sulla doppia vincita di Monzambano: «Le probabilità erano sostanzialmente nulle, ora smetta di giocare» 

MONZAMBANO. A volte anche la logica deve arrendersi all’imprevedibile. Due Gratta e vinci milionari nel giro di venti giorni? Per il matematico Paolo Canova è impossibile. O quasi, perché se la probabilità di pescare un biglietto con jackpot a sei zeri è una su 10 milioni, comprarne due vincenti nel giro di tre settimane è un’eventualità non esistente o comunque difficile persino da calcolare.

Video del giorno

Ghiacciaio della Marmolada, il video della zona del crollo il giorno prima

La guida allo shopping del Gruppo Gedi