In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

A Mantova il tampone "sospeso"

L’iniziativa è promossa dal Comitato diritto alla salute. Sabato 8 maggio sarà possibile fare il tampone rapido antigenico, gratis o contribuendo con 10 euro o - i più generosi - lasciando pagato un tampone per i cittadini meno abbienti.

1 minuto di lettura

MANTOVA. Per contrastare la pandemia Covid sabato 8 maggio sarà possibile fare il tampone rapido antigenico, gratis o contribuendo con 10 euro o - i più generosi - lasciando pagato un tampone per i cittadini meno abbienti. Ambulanza, gazebo, medici e infermieri volontari saranno in due punti della città: dalle 10 alle 12 nel quartiere di Te Brunetti in via Visi/via Bellonci nel parcheggio dove c’è l’edicola, e dalle 15 alle 17 a Lunetta in viale Lombardia nel piazzale della biblioteca. L’iniziativa, promossa dal Comitato diritto alla salute, va sotto l’etichetta “Tamponi popolari sospesi con la brigata soccorso rosso e medicina solidale”, in coordinamento con Ats. Per sottoporsi ai test, praticati da personale qualificato seguendo i protocolli medico-sanitari previsti, è consigliato prenotarsi con una email a dirittosalute@gmail.com e compilando il modulo che verrà inviato. Per informazioni: 347 892 8280.

Il Comitato chiede anche una firma su www.noprofitonpandemic.eu/it affinché il Parlamento europeo si esprima per la sospensione temporale dei brevetti sui vaccini delle case farmaceutiche. A illustrare l’iniziativa sono stati all’Arci Te Brunetti Fausto Banzi, Angelica Paroli, Cesare Azzetti tutti e tre del Comitato, e Mentore Carra responsabile di Cittadinanzattiva e tribunale per i diritti del malato. Per il 29 maggio il Comitato sta organizzando una mobilitazione cittadina in difesa della sanità pubblica. La parola d’ordine è di combattere «il progressivo e inaccettabile smantellamento del servizio sanitario pubblico».

I commenti dei lettori