L’addio a Gusberti sulle note del Silenzio

Tanta commozione ai funerali del titolare dell'omonima agenzia di onoranze funebri stroncato a 67 anni dal Covid

MARCARIA. È stato un addio particolarmente commosso quello dato ieri mattina a Gianfranco Gusberti, titolare della omonima agenzia di onoranze funebri di Marcaria, stroncato a 67 anni dal Covid.

Ha destato grande impressione, infatti, la scomparsa improvvisa e imprevista di Gusberti dopo oltre un mese di ospedale. Nonostante i tamponi negativi, fatale è stata alla file la polmonite bilaterale. Ieri, una folla, in religioso silenzio e distanziata nel rispetto delle norme anti contagio, si è stretta attorno alla famiglia e ha reso onore allo stimato imprenditore.

Tutte le ditte di onoranze funebri del Mantovano hanno partecipato alla cerimonia, date le tante collaborazioni lavorative tenute negli anni con l’impresa Gusberti. E ogni ditta ha accompagnato il corteo con un proprio mezzo. Presenti anche le forze dell’ordine rappresentate da polizia locale, carabinieri e polizia stradale per omaggiare la persona e il professionista. Al termine della cerimonia celebrata nella chiesa di Marcaria, Gianfranco Gusberti è stato salutato al cimitero sulle note del “Silenzio” intonato alla tromba di un bersagliere della Compagnia di Mantova.

 

Video del giorno

Mantova Pride festival: il brunch con le Salamandra Sisters

La guida allo shopping del Gruppo Gedi