Vaccini, Viadana a rilento

Vaccini solo per 4mila, under 49 con esenzioni prenotati per venerdì 28

VIADANA.La campagna vaccinale di massa anti Covid: sono circa 4mila i cittadini viadanesi che hanno ricevuto almeno la prima dose. Rispetto al totale della popolazione residente, la copertura risulta al momento inferiore tanto alla media regionale quanto al dato provinciale. I numeri sono aggiornati a lunedì 3 maggio. A quella data, in Regione Lombardia sono stati somministrati 3.627.807 vaccini, di cui 2.610.119 prime dosi e 1.017.688 seconde dosi. La popolazione residente in Regione è di poco superiore ai 10 milioni di abitanti.

In provincia di Mantova è stato vaccinato il 28,01% della popolazione in target: a livello regionale, fanno peggio solo Lodi e Monza-Brianza. La provincia messa meglio risulta essere Cremona: il 35,5% della popolazione ha ricevuto almeno la prima dose.
Viadana non ha evidentemente beneficiato della vicinanza col centro vaccinale di Casalmaggiore, che fa riferimento alla provincia virtuosa di Cremona ma per il quale in effetti non sempre si è rivelato facile trovare posti liberi. I pazienti viadanesi 16-49enni con esenzioni che hanno provato a prenotare ieri, hanno trovato posto su Casalmaggiore per il 28 maggio. E non è da escludere che diversi viadanesi, rinviati nei giorni scorsi ai centri vaccinali di Gonzaga, Mantova e Cremona, abbiano per ora preferito attendere: al 3 maggio, infatti, risulta vaccinato solo il 23,59% della popolazione in target (3.917 prime dosi, a 1.679 delle quali ha fatto seguito anche la seconda, con completamento del ciclo vaccinale). L’auspicio è che, con l’apertura dell’hub di Viadana da lunedì , il ritmo delle vaccinazioni possa intensificarsi. Nella vicina Dosolo (787 prime e 320 seconde dosi) si è intanto sottoposto a somministrazione il 27,5% della popolazione di riferimento.

Video del giorno

Lady Diana, all'asta la Ford Escort del 1981 che le regalò il principe Carlo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi