Contenuto riservato agli abbonati

Vaccinazioni, un mantovano su tre ha ricevuto la prima dose

Il richiamo al momento è stato somministrato all’11,9% della popolazione. Nell’ultima settimana quasi quattromila iniezioni giornaliere

MANTOVA. Quasi 28mila vaccinazioni in più rispetto alla settimana precedente. È quanto risulta dal consueto bollettino settimanale divulgato dall’Ats Val Padana sulle vaccinazioni anti Covid in provincia di Mantova.

Il totale delle vaccinazioni al 5 maggio è di 146.002 iniezioni, contro le 118.210 della settimana precedente. Il che significa quasi 4mila somministrazioni giornaliere contro le 3.400 della settimana dal 21 al 29 aprile. Che negli ultimi giorni di aprile e nei primi di maggio ci sia stato uno scatto, lo si è visto anche dalle lunghe file registrate nei poli vaccinali mantovani. Nei prossimi giorni, come annunciato dal direttore generale dell’Asst, Raffaello Strdoni, le forniture di vaccini saranno ridotte rispetto agli ultimi giorni.


Nel dettaglio le somministrazioni erogate dall’Asst di Mantova sono state 107.925 mentre quelle erogate da altre strutture (Rsa, Rsd e privati accreditati) sono state 38.077. Gli over 80 autonomi hanno raggiunto una copertura pari al 96%, mentre gli over 80 non autonomi sono arrivati a quota 67%.

Per fasce di età la copertura è del 20% tra i 16 e i 59 anni, del 30% tra i 60 e i 64 , del 36% tra i 65 e i 69, del 43% tra i 70 e i 74 e del 32% tra i 75 e i 79.

Complessivamente, rispetto alla popolazione target di 348.965 persone, ha ricevuto la prima dose quasi un mantovano su tre (30.90%), mentre la seconda dose l’ha ricevuta poco più di un mantovano su 10 (11,9%).

Video del giorno

La tempesta di fulmini della notte di giovedì 22 luglio vista dal piazzale di Grazie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi