Contenuto riservato agli abbonati

Cinema di paese: chi ha già riaperto e chi rimanda. Ecco una mappa

Castiglione al via, partiti Suzzara, Dosolo, Ostiglia e Sermide. Mentre Asola, Goito, Viadana, Revere e Quistello sono chiusi

MANTOVA. Com’è la situazione dei cinema di paese sul fronte delle riaperture? Abbiamo compiuto un piccolo giro per sapere se qualcosa si muove.

ALTO MANTOVANO


Non sono molti i cinema rimasti nella zona nord della provincia. Si contano, anzi, letteralmente sulle dita di una mano. Castiglione delle Stiviere ha la sala Supercinema, in piazzale Duomo, che, grazie a un folto numero di volontari, da anni realizza un’interessante e molto seguita rassegna d’essai il mercoledì mentre, nel fine settimana, c’è sempre una programmazione per le famiglie. «Ce lo avete chiesto in tantissimi e ne siamo stati davvero commossi. Finalmente possiamo confermarvi che anche il nostro Supercinema riapre le sue porte da mercoledì 12 maggio alle 19.30 con il film di Giorgio Diritti Volevo nascondermi. Cominceremo, dunque, alle 19.30 per essere a casa alle 22. Il fine settimana del 14-17 maggio ci sarà il pluripremiato Nomadland di Chloé Zhao». Il consiglio dei gestori è comunque di prenotare sul sito www. supercinemacastiglione. it.

Il cinema San Carlo di Asola aprirà a breve, ma al momento resta ancora chiuso. Per quanto riguarda appena al di là del confine c’è il cinema Teatro Gloria d’essai a Montichiari, che ha aperto sabato 8 maggio con Nomadland (che verrà trasmesso fino a martedì a partire dalle 20). Il multisala King di Lonato, invece, struttura con cinque sale che si trova al confine con Castiglione (accanto al centro commerciale Il Leone), riapre il 13 maggio e, a breve, sui social e sul sito ci sarà la programmazione online.

HINTERLAND

Nessuna riapertura è in programma attorno al capoluogo. A Goito c’è la piccola Sala Verde, ma dall’amministrazione comunale spiegano che per il momento l’obiettivo è di organizzare una programmazione estiva all’aperto. Solo in autunno si riparlerà della sala. Nessuna novità, al momento, per lo Starplex di Curtatone.

VIADANA-DOSOLO

Spostiamoci nel Viadanese. Le proiezioni al cinema Vittoria di Viadana ripartiranno nell’autunno prossimo, dopo oltre un anno e mezzo di black-out. L’ultimo film fu il premio Oscar Parasite, nel pomeriggio di domenica 23 febbraio 2020; lo spettacolo serale saltò poi per l’irruzione della pandemia, e da allora non c’è stato più modo di ripartire. I Dpcm consentirebbero adesso di aprire una finestra: poche settimane di proiezioni prima dei mesi caldi. Ma nel frattempo la gestione del Vittoria ha avviato lavori di manutenzione straordinaria (tra cui un nuovo gruppo di continuità all’avanguardia), per cui si ripartirà con calma dopo l’estate.

«Nella speranza – nota il gestore Matteo Rondini – che i grandi schermi vengano tutelati dalla concorrenza delle piattaforme in streaming. Si tratterà anche di riabituare un pubblico». In tale ottica, Rondini si dice disponibile a collaborare col Comune di Viadana e con le associazioni del territorio, qualora si voglia organizzare una stagione cinematografica estiva all’aperto.

Con maggio, invece, le proiezioni sono ripartite al Comunale di Dosolo. Il circolo culturale Gulliver ha messo a punto una mini-rassegna, incentrata sui film che hanno dominato gli ultimi Oscar: in questo fine settimana (domenica 9 ore 18) Minari di Lee Isaac Chung e nel prossimo Nomadland di Chloé Zhao. Arriverà poi Un altro giro di Thomas Vinterberg.

Per consentire l’accesso in sala in sicurezza, nel rispetto delle normative anti Covid i posti a sedere potranno essere occupati al 50 per cento. Obbligatoria la mascherina. È possibile prenotare al numero 370 3649045, o inviando una mail a circologulliver@gmail. com.

SUZZARESE

E ora a Suzzara. A cura degli “Amici del cinema Dino Villani”, da sabato sera con il film Minari sono ripartite le proiezioni cinematografiche al “Politeama” di via Mazzini 7, per un “Maggio da Oscar”.

Si tratta dell’unica sala cinematografica ancora attiva al momento in tutto il Suzzarese. La proiezione verrà replicata anche domenica 9 alle 19.30. Sabato 15 e domenica 16 alle 19.30 è in programma Nomadland. L’ingresso è consentito nel rigoroso rispetto delle norme anti Covid19. Prima di entrare in sala i volontari effettueranno la rilevazione della temperatura con distanziamento e gel sulle mani, oltre a eserci l’obbligo della mascherina per tutta la durata del film. È chiesto anche l’assoluto rispetto della posto assegnato con la registrazione della presenza. Il locale viene igienizzato ad ogni spettacolo con ricambio d’aria garantito da stazione filtrante con filtro antiparticolato e lampade Uvc.

DESTRA SECCHIA

Anche nel Destra Secchia ripartono i cinema di paese, ma non tutti: via a Sermide e Ostiglia, restano fermi Quistello e Revere. Vediamo nel dettaglio.

Il cinema di Revere sta affrontando dei problemi pregressi. Il Ducale è in fase di ristrutturazione. Va specificato che la struttura era gestita dalle associazioni locali del paese. Il cinema era un punto di riferimento per Revere ma non ci sono oggi le condizioni per organizzare un cinema all’aperto.

Discorso analogo per Quistello. Il cinema riaprirà quando ci saranno le condizioni.

Il cinema Capitol è invece ripartito a Sermide venerdì 7 con una serie di misure di precauzione. La struttura ha riaperto nel pieno rispetto di tutte le normative di restrizione per prevenire il contagio, inclusa la possibilità di acquistare le mascherine prima dello spettacolo. Per garantire il rientro a casa entro le 22, gli orari di inizio degli spettacoli sono stati anticipati. E per evitare il più possibile code in biglietteria, è stato raccomandato l’acquisto dei biglietti in prevendita online. In ogni caso la biglietteria apre mezz’ora prima dell’inizio della prima proiezione. «Nelle nostre sale vine garantito un continuo ricambio d’aria dall’esterno». Sale e servizi igienici vengono sanificati dopo ogni spettacolo.

A Ostiglia, infine, il “Mario Monicelli” ha già riaperto dai primi del mese di maggio.

«Una programmazione limitata nel tempo, probabilmente fino a fine giugno – ha spiegato Roberto Fiorini, direttore della scuola di musica Oltrepò Mantovano che gestisce il cinema in convenzione con il Comune – ma che consente di proporre film di qualità, del filone dei recentissimi premi Oscar, e anche film per ragazzi nei weekend».

Proiezione unica serale dalle 19.45. I posti disponibili sono 200, con distanziamento e misure di protezione. Resta l’opzione del biglietto ridotto, per tutti, al costo di cinque euro, il lunedì sera. –


 

Video del giorno

Lady Diana, all'asta la Ford Escort del 1981 che le regalò il principe Carlo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi