La ex lo molla, s’infuria e aggredisce i militari

La madre della ragazza si è vista costretta a chiamare i carabinieri ma il loro arrivo non è servito a calmare i bollenti spiriti di un 28enne di Motteggiana

MOTTEGGIANA. Furibondo per la fine della storia con la fidanzata ha tentato con la forza di rientrare nella casa di lei. La madre della ragazza si è vista costretta a chiamare i carabinieri. Il loro arrivo non è servito a calmare i suoi bollenti spiriti. Vedendoli, infatti, si è scagliato contro di loro, sferrando calci e pugni a una delle due auto. Solo la pronta reazione dei militari ha permesso di fermare l’aggressore che voleva, a tutti i costi, rientrare a casa della ex. Inevitabile l’arresto.

Ieri mattina (10 maggio) l’uomo, un 28enne residente a Motteggiana, dopo aver trascorso la notte in cella, è stato processato per direttissima. Al termine del rito, ha patteggiato la pena di un anno e due mesi. Oggi dovrà presentarsi in caserma a Gonzaga per la firma, ma domani dovrà partire alla volta di Taranto, provincia di provenienza.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Perù, terremoto di magnitudo 7.5, nei video sui social il momento della scossa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi