Mantova, automobilista ubriaco abbatte il semaforo in piazza Don Leoni

Nel sangue un tasso di alcol superiore di oltre tre volte rispetto al limite. L’uomo è rimasto miracolosamente illeso e non ha coinvolto altri mezzi o passanti. Ma il bilancio poteva essere pesantissimo 

Mantova, automobilista ubriaco abbatte il semaforo davanti alla stazione

MANTOVA. Era ubriaco, l’ automobilista di 42 anni che il 14 maggio ha cappottato in piazza Don Leoni, abbattendo il semaforo in corrispondenza della stazione passante degli autobus dopo aver urtato il cordolo dell’aiuola.

Ubriaco forte, con un tasso di alcol nel sangue superiore di oltre il triplo rispetto al limite. E fortuna che il traffico delle 15 non era particolarmente intenso. Fortuna che il quel momento non ci fossero passanti in giro e che l’auto, una Citroën C1, non abbia invaso l’altra corsia. 

«Il bilancio poteva essere pesantissimo» osserva la polizia locale, intervenuta in piazza Don leoni. L’automobilista è uscito miracolosamente illeso (non è un modo di dire) e ha rifiutato il ricovero, ma l’alzata di gomito gli costerà cara: il 42enne è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza (ammenda da 1.500 a 6mila euro, arresto da 6 mesi ad 1 anno), la macchina gli è stata confiscata e la patente immediatamente ritirata. Patente che potrebbe sospesa da 1 a 2 anni.

Video del giorno

Autostrada A1 bloccata: l'incendio del camion è spaventoso

La guida allo shopping del Gruppo Gedi