Contenuto riservato agli abbonati

Dai laghi all’ex Paiolo ai 18 milioni per il Sin: vertice con la Regione

L’assessore Cattaneo incontra Palazzi, Murari e Pellizzer E c’è il via libera a 19 punti ricarica per le auto elettriche

Balneabilità dei laghi, offerta per l’ex lago Paiolo, bonifiche nel Sin e depuratore del Garda: questi i temi che saranno oggi al centro di un incontro a Mantova tra l'assessore all'ambiente e clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo e il sindaco Mattia Palazzi. Fissato per le 14 in Comune, al vertice parteciperanno anche, per Mantova, l’assessore comunale all’ambiente Andrea Murari e il presidente del Parco del Mincio Maurizio Pellizzer e, per la Regione, il capo di gabinetto dell’assessorato Aliprandi e il direttore vicario Dadone.

«Con l’assessore Cattaneo – anticipa il sindaco Palazzi – sono d’accordo di aggiornarlo sul lavoro che stiamo facendo insieme a tutti gli enti, da due anni, per l’obiettivo della balneabilità dei laghi, come noto partendo dal lago Superiore. Spiegheremo all’assessore e ai tecnici regionali quali sono gli interventi candidati a bandi regionali. È importante che la Regione sostenga questo percorso, anche considerati gli interventi necessari su più comuni. Sono inoltre d’accordo con il presidente Pellizzer che aggiorneremo l’assessore anche sulla nostra offerta per l’ex lago Paiolo, essendo un importante progetto e intervento ambientale per la città». Per quanto riguarda le bonifiche del Sin sarà poi, secondo il sindaco, «importante capire i tempi per il trasferimento dei 18 milioni di euro, fondi ministeriali in capo alla Regione, ai vari soggetti competenti, per la realizzazione delle azioni come la ciclabile di via Brennero e il ripristino ambientale del fondale dei laghi». E infine «affronteremo anche il tema relativo al depuratore del Garda».


Intanto sempre sul fronte ambientale la giunta ha approvato il progetto di fattibilità per l’installazione di colonnine pubbliche di ricarica per veicoli alimentati a energia elettrica. Si tratta di nove stazioni per un totale di diciannove punti di ricarica. Le piazzole saranno realizzate in piazzale Gramsci, in piazza D’Arco, a Porta Mulina, in piazza Anconetta, al Boma, a Belfiore, in piazza Ragazzi del 99 e in viale Oslavia. La spesa prevista è di quasi 200mila euro. —



Video del giorno

Milano, crolla una trivella di 10 metri su un edificio: parte del palazzo distrutta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi