Contenuto riservato agli abbonati

Il maltempo guasta la festa: a Mantova slitta la riapertura delle piscine

Dopo sette mesi di stop degli impianti al coperto, le nuvole scoraggiano i tuffi all’aperto. Ci provano il centro sportivo Schiantarelli di Asola e il centro termale Airone di Goito. La San Lazzaro di Mantova comincia con il parco 


MANTOVA. Sabato 15 maggio  è il gran giorno della riapertura delle piscine all’aperto dopo sette mesi di chiusura anche degli impianti al coperto. Il tempo variabile tendente al brutto degli ultimi giorni, che continuerà anche oggi, sconsiglia però di trascorrere una giornata all’aperto.

E così, saranno poche le piscine a cogliere al volo l’occasione offerta dal governo Draghi di avviare la stagione estiva in netto anticipo rispetto al solito. A riaprire saranno solo il centro sportivo Schiantarelli di Asola, il centro termale Airone di Goito e la San Lazzaro di Mantova, in questo caso solo il parco (le vasche accoglieranno bagnanti solo da sabato 29 maggio).

A scoraggiare gestori e pubblico sono le pessime condizioni meteo degli ultimi giorni e che si protrarranno anche per i prossimi. Marco Giazzi di MeteoNetwork prevede un peggioramento proprio per il 15 maggio, con nuvole, pioggia abbondante e sole che si alterneranno. La temperatura, in pieno sole, raggiungerà al massimo i 22-23 gradi, mentre con il cielo coperto non supererà i 16-17 gradi. Insomma, condizioni meteo di grande variabilità che sconsigliano non solo tuffi e nuotate ma anche oziare su uno sdraio all’aperto.

Anche a Mantova si dovrà attendere per una giornata in piscina. Il centro natatorio comunale Dugoni aprirà la parte estiva entro il 10 giugno dopo che Sport Management ha affittato il ramo d’azienda al nuovo gestore Forus, colosso spagnolo del settore. La Canottieri Mincio non ha ancora fissato alcuna data, ma pensa di riaprire le vasche all’aperto dal 1° giugno.

Per rimanere nei pressi della città a San Giorgio Bigarello l’Aquapark dovrebbe riaprire il 5 giugno, mentre a Cerese ancora non si sa. A Porto si ripartirà in giugno con il nuovo gestore, la stessa Forus della Dugoni. Sabato prossimo 22 dovrebbe essere la data fatidica per il parco Aquablu di Marsiletti, mentre a Castel Goffredo bisognerà attendere la settimana successiva, così come a Viadana (ma la vasca al coperto sarà accessibile dal 1° giugno).

Video del giorno

Autostrada A1 bloccata: l'incendio del camion è spaventoso

La guida allo shopping del Gruppo Gedi