Addio a Durantini per 5 anni vice sindaco e anima dell’Avis

Si è spento all’età di 77 anni dopo lunga malattia. Il sindaco Renoldi: un uomo molto pragmatico

SAN MARTINO DALL’ARGINE. Dopo una lunga malattia si è spento il 77enne Franco Durantini già vice sindaco nel mandato 2013-2018 e già presidente del centro sociale incontro. Persona riservata, “uomo poco social ma molto pragmatico” come lo ha descritto il sindaco Alessio Renoldi aggiungendo gli aggettivi caratterizzanti la sua funzione amministrativa “impegno e generosità”.

Era la presenza fissa dell’amministrazione in Comune, dove ogni giorno lo si incontrava, pronto a dare una mano se qualcuno aveva bisogno, occupandosi soprattutto di lavori di manutenzione. Problemi di salute gli hanno fatto pensare di lasciare spazio ai più giovani, verso i quali ha dirottato i voti nelle elezioni del 2018. Il consiglio comunale di martedì scorso lo ha ricordato con un minuto di silenzio.

Autotrasportatore nella vita, da sempre nell’Avis, Durantini si era dedicato completamente in età di pensione al volontariato, diventando appunto presidente del centro sociale, il quarto, come ricordano al centro, e il primo dell’invidiabile edificio attuale di via Carrobbio, rimanendo poi a lungo nel direttivo e quindi semplice iscritto. Una delle sue ultime volontà è stata proprio il rinnovamento della tessera, pur conoscendo pienamente la sua situazione disperata. L’attuale presidente Gianroberto Salomoni ha scritto alla famiglia la partecipazione unanime dei soci.

Durantini lascia la moglie Lidia, i figli Giacomo, Claudio, Daniela. La sua salma riposa nella chiesa parrocchiale di San Martino dall’Argine, dove oggi alle 14.30 si svolgeranno i funerali. Non fiori, eventuali offerte all’Avis di San Martino. 

Video del giorno

Assemblea alla Canottieri Mincio: c'è il quorum, il circolo verso la salvezza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi