Contenuto riservato agli abbonati

Contenzioso risolto dopo anni, ma il beneficiario ormai è morto

L’amministrazione Volpi ha definito la querelle di via Dottorina a Gozzolina. Una strada vicinale era diventata la via d’accesso a una lottizzazione

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. L'amministrazione Volpi è venuta a capo di un'annosa questione che vedeva al centro del contendere una strada perpendicolare alla centrale via Dottorina della frazione Gozzolina. Per molti anni è stato in essere un lungo contenzioso con una persona, titolare di una casa e di un'attività che si affacciano su quella via - che era una strada vicinale - trasformata, però, in un accesso per una lottizzazione di recente costruzione.

Fin dai tempi della lottizzazione, la persona in questione aveva intrapreso una lunga lotta per veder riconosciuti diritti che riteneva essere stati lesi da questa soluzione. Una battaglia che ha attraversato varie amministrazioni e nessuna di queste, fino ad ora, era riuscita a risolvere l'annoso problema. In quest'ultimo anno, però, si è lavorato per trovare una soluzione che, ora, vede la strada allargata e urbanizzata (con marciapiedi), i diritti della persona riconosciuti, soprattutto per quanto riguarda la sua proprietà (sia dell'immobile che del suo terreno) e, non ultimo, l'acquisizione della strada da parte dell'amministrazione.

«Una lunga querelle che, però, purtroppo, si è conclusa senza che la persona interessata possa goderne dato che, dopo tanto lottare, l'uomo si è spento alcuni mesi fa - spiega il sindaco Enrico Volpi -. Siamo però riusciti a lavorare con lui, ad ottenere il suo parere positivo per quanto siamo andati a realizzare e a far sì che la maggior parte delle sue richieste, per anni non ascoltate, fossero accettate. È stato un lavoro lungo, di mediazioni e di dibattuto, ma che nasceva dalla volontà di tutte le parti in questione di risolvere questa vicenda».

In sostanza, dunque, la strada ora è larga quasi 5 metri, contro i 2,5 di un tempo, cosa che creava parecchi disguidi a tutti - dalla proprietà della persona in questione a chi ha comprato la casa in quella lottizzazione - e che, ora, invece, consente di entrare e uscire da quella zona senza intralciare il traffico, invadere proprietà private e bloccare le manovre strade non adatte all'uso per il quale erano state progettate. «Dispiace che questa persona non ci sia più e, soprattutto, che abbia subito questa situazione di disagio per così tanto tempo» commenta il sindaco Enrico Volpi.

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi