Giovedì 10 giugno riapre la piscina Dugoni di Mantova

Copyright 2021 Stefano Saccani, all rights reserved

Debutta la gestione degli spagnoli di Prime. L’impianto avrà il bar e gli spogliatoi 

MANTOVA. L’attesa è finita. Giovedì 10 giugno  riapre l’estivo della piscina Dugoni. Sarà l’anno zero della nuova società di gestione, la Prime controllata dagli spagnoli di Forus, che ha preso in affitto il ramo d’azienda dalla Sport Management concessionaria del Comune, in difficoltà finanziarie. «Riapriremo con i soliti orari e con i prezzi invariati» afferma il direttore generale di Prime, Mattia Torquati.

L’appuntamento per i tanti mantovani che vedono nella Dugoni l’unico sollievo in un’estate da trascorrere in città, è «per le nove» fa sapere il direttore. Anche se dal settore sport del Comune dicono di aver avuto finora «soltanto una comunicazione generica di apertura giovedì 10 giugno e nessun dettaglio». Per la cronaca, l’anno scorso la piscina riaprì solo il 12 luglio e dopo aver ottenuto dal Comune l’abbuono di due anni di canone concessorio.

  Molti utenti del centro natatorio di viale Monte Grappa si chiedono che fine faranno i loro abbonamenti dell’anno scorso, interrotti con la chiusura decretata dal Covid. «A loro – assicura Torquati – sarà rilasciato un voucher per prorogare l’abbonamento».

  Con le vasche e il parco riaprirà anche il bar esterno, punto di riferimento indispensabile per bagnanti accaldati. L’anno scorso, d’estate, la piscina era stata riaperta senza e per ristorarsi ci si doveva rivolgere al furgoncino del patataro parcheggiato all’interno dell’impianto, davanti al bar chiuso.

Adesso l’energia elettrica dell’impianto sarà fornita dalla società distributrice senza doverla produrre in proprio. «Il generatore resterà spento» annuncia Torquati, facendo tirare un sospiro di sollievo agli abitanti delle case vicine, l’anno scorso infastiditi dal gruppo elettrogeno a gasolio in funzione 24 ore su 24 sotto le loro finestre, che sbuffava fumo e odore in un rumore assordante. «L’anno scorso però eravamo reduci da un lockdown che aveva creato difficoltà a tutti – tiene a ricordate Torquati – ma tanti se ne sono dimenticati».

Giovedì 10 giungo si potrà anche disporre degli spogliatoi interni «perché non ci sono quelli esterni – dice il direttore generale – abbiamo realizzato una serie di lavori di manutenzione ordinaria che ci consentiranno di ripartire con tutto in ordine». Disponibili anche i bagni, sia interni, ma con le limitazioni previste dalla normativa, che esterni. Per quanto riguarda le docce, saranno utilizzate quelle esterne. Le vasche interne sono ancora off-limits; saranno aperte dal 1° luglio, anche se si spera in un anticipo con il ritorno della Lombardia in zona bianca dal 14 giugno.

Video del giorno

Mantova Pride festival: il brunch con le Salamandra Sisters

La guida allo shopping del Gruppo Gedi