Fuori pericolo l’operaio travolto sul cantiere

L’operaio è ricoverato al Poma con un serio trauma all’addome: ha cinque costole rotte ma le sue condizioni si sono stabilizzate e non è in pericolo di vita

GOITO. È fuori pericolo Stefano Balzanelli, l’operaio 55enne investito sul cantiere della tangenziale nord dalla macchina spazzatrice durante la manovra in retromarcia di un collega. L’operaio è ricoverato al Poma con un serio trauma all’addome: ha cinque costole rotte ma le sue condizioni si sono stabilizzate e non è in pericolo di vita. L’infortunio è avvenuto a mezzogiorno e mezza lungo la tangenziale nord, tra Porto e San Giorgio, dove è allestito il cantiere per il rifacimento dell’asfalto. I due dipendenti della Viagest di Marengo di Goito, a cui è affidato l’intervento, stavano occupandosi proprio della pulizia dell’asfalto, quando il conducente della macchina spazzatrice ha fatto retromarcia senza accorgersi che il compagno, intento a lavorare con il badile per togliere i residui dell’asfalto dalla carreggiata, era dietro di lui, a poca distanza. La macchina spazzatrice ha agganciato Balzanelli, che è stato schiacciato da una ruota sull’addome.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il ministro alla Corneliani: «I lavoratori qui hanno una passione unica, sembra una famiglia»

La guida allo shopping del Gruppo Gedi