Contenuto riservato agli abbonati

Un altro alto dirigente abbandona l’ospedale di Mantova

Si è dimesso il direttore di presidio del Poma. In arrivo una ginecologa da Ferrara. Terzo cambio nello stesso ruolo in meno di sei mesi

MANTOVA. Fuori uno, fuori due e dentro il terzo. In meno di sei mesi l’Asst di Mantova ha cambiato più volte il direttore sanitario di presidio del Carlo Poma.

In corsia tutti negano che si tratti di una fuga di dirigenti da strada Lago Paiolo e che le scelte dei direttori di presidio sono esclusivamente di natura personale per avvicinarsi alla propria famiglia o per un avanzamento di carriera.

L'ex direttore di presidio Consuelo Basili e il direttore generale Raffaello Stradoni

Resta il fatto, però, che negli ultimi mesi diversi camici bianchi, tra cui primari e il direttore sanitario aziendale, abbiamo deciso di lasciare l’Asst di Mantova. L’ultimo avvicendamento è quello del direttore di presidio del Poma. A inizio anno se n’era andata la dottoressa Consuelo Basili, in carica dal 2018, che non si è certo lasciata scappare la nomina a direttore sanitario aziendale al Policlinico Sant’Orsola di Bologna. Un incarico di alto prestigio e tra l’altro in una città vicina al luogo in cui abita.

Al suo posto l’11 marzo al Carlo Poma è arrivato – anche se sarebbe più giusto dire è tornato – il dottor Alberto Rigo, 60 anni di origine veronese, già in forza all’ospedale di Mantova dal 1998 al 2006 prima in direzione medica di presidio e poi in qualità di direttore della struttura Appropriatezza ed Epidemiologia, in staff alla direzione sanitaria. Un ritorno ben visto al Poma, dato che il medico veronese di fatto conosceva l’ambiente e molti professionisti che vi lavorano.

Il 31 maggio, però, un nuovo abbandono: il dottor Rigo ha presentato le dimissioni perché nel frattempo è stato nominato direttore sanitario alla Ulss 5 Polesana a Rovigo. Una nomina inaspettata, che lo ha convinto a lasciare il Poma per dirigersi in Veneto.

E al suo posto? Il 21 giugno prenderà servizio in qualità di direttore della struttura complessa direzione medica di presidio la dottoressa Maria Giorgetti in quanto seconda nella classifica della graduatoria dell’avviso pubblicato dopo la fuoriuscita di Consuelo Basili, titolare dell’incarico e in aspettativa senza assegni dopo la nomina fiduciaria bolognese.

La dottoressa Giorgetti , specializzata in Ginecologia e Igiene e medicina preventiva, proviene dalla direzione di presidio dall’azienda ospedaliero universitaria di Ferrara.

Video del giorno

Atletica, veloce come un'automobile: l'allenamento del campione europeo dei 60 metri

La guida allo shopping del Gruppo Gedi