Contenuto riservato agli abbonati

Malacarne sfata un mito: «Basta con la Piccola Atene, qui tutto richiama Roma»

L’invito ad accantonare «le storie ingannevoli»

SABBIONETA. Nel teatro all’Antica, l’ultimo relatore a prendere la parola è stato lo storico Giancarlo Malacarne, secondo il quale «è necessario percorrere sentieri nuovi, valorizzando elementi a lungo dimenticati per una nuova stagione che faccia conoscere una grande città». «In pochi decenni – ha proseguito - Vespasiano è stato insignito dei titoli che i Gonzaga di Mantova hanno acquisito in 400 anni e questo testimonia la sua grandezza, confermata dal conferimento del Toson d’Oro, onorificenza che avrebbe dovuto garantire l’immortalità». «E’ anche tempo – ha ammonito Malacarne – di smettere di raccontare storie ingannevoli quali l’uccisione da parte di Vespasiano della prima e della seconda moglie e del presunto calcio affibbiato all’inguine del figlio. Non esiste alcuna prova storica e dobbiamo dire no alla deriva culturale. Basta anche utilizzare il titolo ‘Piccola Atene’ perché a Sabbioneta non c’è nulla che richiami Atene e la Grecia: tutto richiama Roma e la romanità, come voluto dal fondatore. Sabbioneta è solo la Novella Roma». Terminata la presentazione in teatro, Faust o Fornasari ha illustrato l’inedito allestimento degli abiti dei principi Gonzaga, all’interno delle sale del Palazzo Ducale. I sontuosi abiti rinascimentali da cerimonia vestiti dalla famiglia regnante, sono infatti esposti in una mostra denominata ‘Rinascimento Sabbionetano, lo sfarzo dei Gonzaga a Sabbioneta – atto primo’. Il secondo e terzo atto della mostra, si terranno a settembre quando le sfarzose figure rinascimentali, andranno ad animare il Palazzo Giardino ed il Teatro all’Antica. «Nel rinascimento – ha spiegato Fornasari – si preparavano allestimenti che si trasformavano in sogni e che dovevano stupire i potenti della terra. Qui stiamo sviluppando un progetto unico che ricostruisce le feste e gli sfarzi del rinascimento».

Video del giorno

Atletica, veloce come un'automobile: l'allenamento del campione europeo dei 60 metri

La guida allo shopping del Gruppo Gedi