Mantova, Comune e categorie insieme: l’obiettivo è il rilancio del turismo

Copyright 2020 Nicola Saccani, all rights reserved

Istituita una cabina di regia per progettare eventi culturali e la loro promozione. Il vicesindaco Buvoli: uno strumento nuovo per competere con gli altri territori

MANTOVA. Progetti condivisi e programmazione annuale delle iniziative per rendere attrattiva la città, evitando sovrapposizioni e concorrenze controproducenti. È ciò che si propone la cabina di regìa a cui Comune, categorie economiche e associazioni affidano le speranze di ripartenza del settore turistico, uno dei più penalizzati dalla pandemia. L’accordo è stato firmato da Comune, ente capofila, Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato, Cna, Coldiretti, Confagricoltura, Strada dei vini e dei sapori, Strada del riso e Consorzio agrituristico mantovano.

È stata sancita così, si legge in un comunicato, «la nascita del tavolo del turismo, una cabina di regìa per condividere e promuovere strategie per il rilancio turistico ed economico della città». Tra le priorità c’è il brand “Mantova città d’arte e cultura”, la promozione del turismo sostenibile e la valorizzazione di Mantova come “città d’arte, d’acqua e natura”. Tra gli obiettivi, la cabina di regìa, che si riunirà a cadenza trimestrale, ha messo anche «la progettazione di azioni di rigenerazione urbana per la fruizione turistica». Il lavoro sinergico tra categorie ed ente locale punterà anche a potenziare gli attuali strumenti di promozione turistica come la Mantova-Sabbioneta card e la supercard cultura.

«La cabina di regìa – sottolinea il vicesindaco nonché assessore al turismo Giovanni Buvoli – permette alla città di disporre di uno strumento capace di incrementare la nostra forza di promozione del territorio, in modo da competere con gli altri. Tutti i soggetti interessati hanno deciso di dotarsi di uno strumento per pianificare in modo concertato e sinergico azioni e iniziative di promozione definendo insieme strategie e calendari. Questo aumenterà anche la nostra capacità di intercettare fondi».

Un punto di forza che consentirà di mettere a frutto il turismo esperienziale basato sulla buona cucina, l’arte e il paesaggio. I primi risultati già si vedono. Un progetto prossimo a partire è quello di East Lombardy in collaborazione con Bergamo, Brescia e Cremona: il 21 giugno sarà presentato a Milano il progetto che si basa sul connubio tra arte, natura ed enogastronomia. Seguirà la partecipazione al Ttg di Rimini, importante fiera del turismo, e la sperimentazione a Mantova del Red city bus, i bus scoperti che da settembre saranno a disposizione dei turisti, spingendosi fino a Parma e a Sabbioneta. In calendario anche la rassegna Mantova estate con un migliaio di eventi. 

Video del giorno

Francia, Macron colpito da un uovo durante una visita a Lione

La guida allo shopping del Gruppo Gedi