Contenuto riservato agli abbonati

Parcobaleno e gli scout alla ricerca della plastica nei laghi e al Trincerone

© Stefano Saccani

Sabato 12 e domenica 13 giugno l’iniziativa in occasione della giornata mondiale di educazione ambientale 

MANTOVA. Sabato 12 e domenica 13 giugno  si celebra la Giornata nazionale di educazione ambientale e Parcobaleno, unica associazione lombarda ad aderire, è in prima fila. Il centro di educazione ambientale di Bosco Virgiliano fa parte, infatti, del collegamento di associazioni territoriali Alce (Associazioni libere per una comunità ecologica) che ha ideato la giornata dedicata alla sensibilizzazione della gente sul problema delle plastiche abbandonate. L’iniziativa promossa da Parcobaleno è rivolta a tutti e si basa su un gesto semplice: raccogliere almeno tre pezzi di plastica, coinvolgendo gli amici tramite i social per invitarli a fare altrettanto e impegnandosi tutti insieme affinché i luoghi ripuliti non si sporchino più.

Ci sono regole precise per partecipare alla campagna. Innanzitutto, dopo aver raccolto i tre pezzi di plastica in un parco, in un giardino, in città o in spiaggia, bisogna scattarsi un selfie con il bottino di plastica, taggare almeno tre amici e inviare tutto sui social con questi hastag per divulgare il gioco in tutt’Italia: #RicominciaDa3 #Prendi3 #parcobaleno #EducazioneAmbientale. « La diffusione via social ha la funzione di stigmatizzare nell’immaginario collettivo l’atto dell’abbandono della plastica» spiega una nota. In varie località, oggi e domani, si terrà anche una raccolta-pulizia di rifiuti. A Mantova oggi alle 15 la compagnia Shamrock del gruppo scout laici Cngei Draco, con sede a Parcobaleno, raccoglierà dalla barca le plastiche galleggianti del lago Superiore. La partenza è dal porticciolo di Valletta Belfiore.

«Chiunque disponga di una barca potrà unirsi al gruppo» fa sapere Parcobaleno. Domani dalle dieci gli scout e chi vorrà partecipare partiranno invece dal parcheggio di via Nenni (davanti all’ ex Saiseilab) per raggiungere via Trincerone e addentrarsi in quella vasta area di “campagna-in-città» che sta per diventare riserva naturale (una foresta urbana, si augura Parcobaleno) ma che, in attesa, è ancora meta di incuria e abbandono di rifiuti. La “Giornata nazionale di educazione ambientale” ha ottenuto il patrocinio del ministero per la transizione ecologica e, in chiave mantovana, quello del Comune. 

Video del giorno

Mantova: in 800 per dire addio al dottor De Donno

La guida allo shopping del Gruppo Gedi