Il canoista è annegato: «Era la prima volta che provava un fiume»

Il grazie della sorella al turista che ha tentato di salvarlo. Intanto scoppia la polemica sulla navigabilità del Mincio

VALEGGIO (Borghetto). Sulla tragedia di sabato 12 giugno a Borghetto di Valeggio le indagini sono ormai concluse. Il 14 giugno gli accertamenti autoptici eseguiti su Emanuele Pincastelli, il 61enne romagnolo deceduto, hanno portato alla conferma che la morte, come prevedibile, è avvenuta per annegamento.

Niente malori prima. Insomma, è stata la vittoria dell’acqua e una tragedia dell’imperizia, perché più le ore passano e più arrivano conferme che quel tratto di Mincio è pericolosissimo e vietatissimo alle canoe.

«Tutti i canoisti mantovani sanno che si può parlare di tratto navigabile solo da Pozzolo in giù, verso Mantova, e nemmeno in tutti i punti – riferisce un canoista esperto, che preferisce l’anonimato – nelle nostre discese capita che ci si debba fermare, tornare a riva per evitare tratti pericolosi».

Pericoloso era sicuramente quel salto alla fine di un canale che ritorna nel Mincio, a cinquanta metri della fine del canale stesso. Una centrifuga, dove la forza dell’acqua ti paralizza e ti strapazza con forza al tempo stesso. Ma ad ogni modo, il tratto di Mincio più alto, verso Peschiera, con la sua rete di canali, è piena di punti rischiosi.Il dibattito è aperto.

Intanto P.M., di Bagnacavallo, l’amico di Piancastelli (di Cotignola) e compagno in questa disavventura, è stato dichiarato fuori pericolo. Sta meglio, ma certo dovrà affrontare lo choc successivo a un tragico finale per un weekend tra amici che avrebbe dovuto essere solo di relax. I due si erano sistemati con il camper in una struttura turistica di Borghetto.

La sorella di Piancastelli, Genny, vuole ringraziare il turista che sabato – come raccontato anche dalla Gazzetta – ha tentato in ogni modo, tuffandosi in acqua, di salvare il fratello. «Si era affezionato da poco alla canoa – ha raccontato Genny – questa era la prima volta che usciva lungo un fiume».

Video del giorno

Giustizia, maggioranza spaccata sugli ecoreati: Lega all'attacco di M5s e Pd

La guida allo shopping del Gruppo Gedi