Sciopero del personale, venerdì con disagi per chi deve prendere l’aereo

Rallentamenti e disagi nelle procedure di assistenza ai passeggeri: all’erta tutti coloro che hanno un biglietto per il fine settimana

VERONA. Il traffico aereo è ripartito in pompa magna dopo i lunghi mesi invernali caratterizzati dalle difficoltà legate al Covid. Ci sono però motivi di agitazione, con il personale che lavora negli aeroporti sul piede di guerra. Venerdì 18 giugno, dalle ore 13 alle 17, si potrebbero verificare rallentamenti nelle consuete procedure di assistenza ai passeggeri e agli aeromobili, a causa di uno sciopero nazionale del personale del comparto aereo, aeroportuale ed indotto degli aeroporti, proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo. Un problema che potrebbe sembrava marginale, ma che in realtà deve tenere in allerta tutti i clienti delle varie compagnie in quello che si preannuncia come il primo vero fine settimana vacanziero. Molti turisti infatti hanno prenotato voli per raggiungere le località balneari (come la Sardegna) o anche le capitali europee. Per questo mitivo gli aeroporti della zona – e in particolare il Catullo di Verona – ha fatto sapere tramite una nota che è possibile contattare le compagnie aeree, i tour operator o  le agenzie viaggi per conoscere gli eventuali disagi causati dallo sciopero.

Video del giorno

La tempesta di fulmini della notte di giovedì 22 luglio vista dal piazzale di Grazie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi