Cade nella piscina: bimba di quattro anni salvata dai genitori

MARCARIA. È finito nel migliore dei modi quello che avrebbe potuto diventare una tragedia. Una bimba di quattro anni, in vacanza con i genitori e un gruppo di loro amici del Milanese, nel primo pomeriggio di sabato 19 giugno è caduta nella piscina di un b&b e ha iniziato ad annaspare e a bere. I genitori hanno subito tratto dall’acqua la piccola e iniziato a farle il massaggio cardiaco. In poco tempo la bimba si è ripresa e all’arrivo dei soccorritori era cosciente e vigile.

La piscina all’interno della struttura ricettiva, il Casazze Dream, è a norma e con le misure di sicurezza attive. Ma la piccola ha avuto un momento di difficoltà mentre si trovava nell’invaso della piscina e si è trovata ad annaspare sott’acqua. La prontezza di riflessi dei genitori, dei loro amici e dei gestori ha fatto sì che, una volta sul bordo, dopo che le avevano fatto espellere l’acqua con alcune manovre appropriate salvavita, la bimba stesse già meglio. Nel frattempo è stato allertato il 118 che ha accompagnato la piccola in ospedale a Mantova dove è stata trattenuta in osservazione, ma dichiarata fuori pericolo.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Marcaria e della vicina stazione di Gazzuolo, nonché gli agenti della polizia locale di Marcaria, mentre da Mantova erano partite una auto medicalizzata con medico rianimatore e un’ambulanza. Uno spiegamento che per fortuna non è stato necessario. Alla fine resterà solo un grande spavento.

Video del giorno

Metropolis/15, Bonino: "Casellati ha esposto la sua persona e l'istituzione che rappresenta. Non si fa"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi