Contenuto riservato agli abbonati

Infermiera di 52 anni stroncata da malore

Cinzia Fornari (ultima a destra) insieme a tante giovani colleghe alle quali ha fatto da insegnante

Da 25 anni al Poma e in servizio in Cardiochirurgia. Il ricordo dei colleghi: «Era il nostro punto di riferimento e ha insegnato la professione a tanti giovani» 

MANTOVA. Un vuoto incolmabile per i colleghi, per i quali era una maestra e un punto di riferimento, e per i pazienti, ai quali dedicava sempre molta attenzione. La morte di Cinzia Fornari, 52 anni, da venticinque infermiera al Poma, ha gettato nello sconforto un intero ospedale.

Il decesso è avvenuto tre giorni fa a causa di un improvviso malore. Soccorsi immediati e subito il ricovero in terapia intensiva. Purtroppo il malore, di natura neurologica, non le ha dato scampo nonostante i colleghi abbiano fatto l’impossibile per salvarle la vita. I funerali sono stati celebrati ieri mattina nella chiesa di San Silvestro, frazione di Curtatone, dove l’infermiera abitava con il marito, Maurizio Trombini, infermiere alla residenza per anziani Mazzali, e il figlio Alessandro di otto anni.

Da almeno dieci anni in forza alla Cardiochirurgia diretta dal primario Manfredo Rambaldini, Cinzia Fornari si era formata anni prima nella seconda divisione di Chirurgia generale. «Cinzia era una grande professionista, un punto di riferimento per i colleghi, un’insegnante per i neo assunti, una sicurezza per i pazienti e una certezza per noi medici. Resterà sempre nei nostro cuori» la ricorda il primario Rambaldini. Con la chiusura del reparto durante il picco della pandemia (oggi riaperto) e il rallentamento degli interventi eseguiti alla Poliambulanza di Brescia, Cinzia Fornari negli ultimi mesi aveva dato il suo prezioso contributo anche ai reparti Covid. «Era molto legata al suo lavoro – è il commento di Moreno Benedini, ex coordinatore della Seconda Chirurgia e successivamente della Chirurgia Vascolare, oggi in pensione – amata da tutti per la sua grande dedizione verso gli altri.

Video del giorno

Il coming out di Lucilla Boari, bronzo nel tiro con l'arco: "Sanne è la mia ragazza". E si commuove

La guida allo shopping del Gruppo Gedi