Contenuto riservato agli abbonati

Bar e ristoranti di città nella nuova versione dei Mangiari allargati

Dal 1° all’11 luglio sul lungolago street food, sport e cultura. «Spazio alle attività danneggiate dalle lunghe chiusure»

MANTOVA. Dopo quel primo annuncio accolto ad aprile dall’alzata di scudi degli esercenti cittadini, dopo le rassicurazioni su un coinvolgimento dei ristoratori e bar della città, la Fiera dei Mangiari ora è pronta a tornare dopo lo stop del 2020 con la sua nuova formula: taverne all’aperto, eventi culturali e sportivi, festival diffuso e partecipazione dei ristoranti e bar della città.

Tra spazi distanziati e ingressi regolati per la massima sicurezza sanitaria, da giovedì 1° luglio a domenica 11 la fiera gastronomica, e non solo, animerà ogni sera il Lungolago Gonzaga dalle 18 a mezzanotte. Restano le taverne all’aperto (con tavoli aumentati e distanziati) con cibi dall’Italia e dal mondo così come lo street food a cui si aggiungeranno espositori mantovani, mentre altri 14 locali del centro parteciperanno al progetto condividendo “lo spirito dei Mangiari” attraverso una partnership e una promozione reciproca. «L’idea che percorre i Mangiari di quest’anno – spiegano gli organizzatori – è quella di dare spazio alle attività maggiormente penalizzate dal lungo periodo di chiusure».

Ci saranno poi i percorsi con le guide turistiche Virgilio (ogni venerdì, sabato e domenica su prenotazione) e, ogni sera dimostrazioni di fitness, balli caraibici e zumba. Novità di quest’anno anche i tour in bicicletta dei Mangiari, in collaborazione con Gravel Club (1-2-3 luglio, oalle 18.30, percorsi di 20-25 km, su prenotazione) e l’evento speciale Mamorema, un percorso per i più esperti, di 130 chilometri tra Mantova, il Mincio, il Po, i ponti di barche, l’Oglio e Sabbioneta (4 luglio, su prenotazione).

Il buon cibo resta, naturalmente, il cuore dell’evento. Si potranno trovare i piatti della tradizione locale così come curiosità dall’Italia e dal mondo come poke hawaiani, dolcetti di Istanbul, churros spagnoli, piatti greci, cucina indiana, carne argentina, grigliata toscana, cannoli siciliani, puccia salentina, mozzarella campana. I Mangiari ospiteranno, poi, spazi dedicati ai produttori di Campagna Amica Coldiretti e della Strada dei Vini e sapori mantovani. Sinergia, infine, anche con il Bike-in in un’ottica di promozione reciproca e di incentivo alla mobilità sostenibile.

Video del giorno

Assemblea alla Canottieri Mincio: c'è il quorum, il circolo verso la salvezza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi