Treni fermi per un cedimento delle traversine: colpa delle nutrie

Circolazione interrotta dalle 15 alle 18.30

TORRE DE’ PICENARDI. La circolazione lungo la linea ferroviaria Cremona-Mantova è stata interrotta dalle 15 alle 18,30 a causa di una grossa sconnessione sottostante ad alcune traversine. Principali accusatedell’inconveniente le nutrie, perché il dissesto si trova vicino ad uncanale irriguo, il Pessa inferiore, dove i roditori proliferano e dove

le loro tane sono assai numerose.

Lo scrive il quotidiano la Provincia di Cremona, dopo che il sindaco di Torre Picenardi, Mario Bazzani, è stato avvertito da un agricoltore . «Intorno alle 13,30 - racconta Pezzaioli alla Provincia– ho visto la prima cosa strana. Ho un campo di mais vicino alla ferrovia e quando è passato il treno ho notato che ondeggiava parecchio, ma è passato senza problemi. Dopo un po’ però sono andato a vedere più da vicino e ho notato che tutta la ghiaia che sta sotto le traversine era stata come risucchiata sotto. Praticamente le traversine non appoggiavano più su nulla. A quel punto ho pensato di avvertire il sindaco che ha chiamato le Ferrovie». 

Da Torre stava per partire in direzione di Cremona un treno merci ed è stato fermato. Dopo le 18,30, la circolazione sulla linea ferroviaria - che era stata sostituita da bus - è stata riattivata regolarmente.

Video del giorno

Tra i fiumi e le Gole dell'Alcantara, il canyon siciliano che rischia di scomparire

La guida allo shopping del Gruppo Gedi