Contenuto riservato agli abbonati

Lavoratori in nero e niente mascherine in una autofficina

Stangata per il titolare dell’attività a Porto Mantovano: dopo il controllo dei carabinieri arrivano denuncia, multe per 8.200 euro e la chiusura per cinque giorni

PORTO MANTOVANO. Ancora un caso di lavoro nero e di violazione delle normative anti-Covid da parte di imprenditori.

I carabinieri di Porto Mantovano, insieme ai colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro di Mantova, hanno proceduto al controllo di un’autofficina di Porto.

Durante l’operazione hanno sorpreso al lavoro due operai che prestavano la manodopera senza che fosse stata data alcuna comunicazione da parte del datore di lavoro agli enti previdenziali ed assicurativi competenti e senza alcun tipo di contratto lavorativo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Perù, terremoto di magnitudo 7.5, nei video sui social il momento della scossa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi