Sedie rotte, fiori divelti, rifiuti: è caccia alla banda di vandali

Il titolare del bar preso di mira porta ai carabinieri le immagini delle telecamere Pronto a chiedere il risarcimento danni: «Sono anni che di notte si scatenano»

VIADANA. Sedie rotte, spazzatura ovunque, fiori sradicati: siamo a Viadana, a due passi dal centro, in quell’area all’incrocio tra piazzetta Futura, piazza Veronesi e i portici di via Vitellio, ormai ostaggio dei vandali. E a finire nel mirino sono soprattutto arredi e plateatici del bar La Perla che ha sedie e tavolini disposti sotto i portici. «Alcuni gruppi di giovani – raccontano i titolari – si trattengono a chiacchierare anche oltre l’orario di chiusura». E se si limitassero a questo, non ci sarebbe nulla di male. «Un gruppo – aggiungono i baristi – è formato da nostri clienti, che conosciamo bene. Con un altro gruppo abbiamo parlato, e pensiamo che i loro comportamenti siano sotto controllo». Ma a creare problemi è soprattutto un terzo gruppo, formato da una ventina di ragazzi più giovani, maschi e femmine, apparentemente di età compresa tra 13 e 20 anni. «E la cosa va avanti da anni, per cui ormai siamo esasperati». Ragazzi che spesso e volentieri bivaccano a lungo, anche di notte, abbandonando sul posto rifiuti, cartacce, bottiglie vuote e rimasugli di pizze acquistate altrove. «La sera, chiuso il locale, puliamo. E la mattina successiva dobbiamo pulire ancora».

Ma non solo: in più occasioni qualcuno si è divertito a scagliare le sedie o a salirci sopra con i piedi, danneggiandole; a lordare i muri col getto di bibite; a sfondare i cestini portarifiuti; a spaccare le fioriere e a estirpare le piante appena messe. «È da un po’ che pensiamo di ritinteggiare e cambiare gli arredi, ma come si fa? Ha senso investire, se poi qualcuno ti rovina subito tutto?». A lamentarsi sono anche i residenti del condominio: a volte la piazzetta viene utilizzata notte tempo anche come campetto da calcio, con schiamazzi che disturbano chi riposa. Mercoledì notte uno dei residenti è sceso per lamentarsi, provocando un fuggi fuggi generale, tanto che la palla è rimasta abbandonata sul posto. «L’area è videosorvegliata – spiegano al bar La Perla – per cui abbiamo deciso di portare le immagini ai carabinieri e sporgere denuncia. Intendiamo chiedere il risarcimento dei danni, e ci piacerebbe parlare con genitori di questi ragazzi». Situazioni del genere si stanno ripetendo troppo spesso: nelle settimane scorse sono stati segnalati comportamenti poco civili e raid vandalici anche lungo le vie di Santa Maria (a poca distanza dal bar La Perla), in piazzetta Orefice e nel parcheggio del Muvi.RICCARDO NEGRI

Video del giorno

Mantova, visita segretario generale Slc Cgil alla cartiera

La guida allo shopping del Gruppo Gedi