Cantieri in sei scuole: il Comune investe 250mila euro

I lavori cominceranno in estate per concludersi in autunno. L’intervento più consistete sarà alla media Bertazzolo, ma si interverrà anche su materne, asili e elementari 

MANTOVA. Per sei scuole cittadine sarà un’estate di cantieri. Nonostante le minori entrate causate dalla pandemia, che ha colpito in modo importante anche le casse del Comune, l’amministrazione Palazzi ha scelto di continuare ad investire sull’edilizia scolastica. Molte le opere previste tra l’estate e l’autunno, con un investimento da parte del Comune di circa 250 mila euro.

Le scuole di Mantova interessate sono la media Bertazzolo, le elementari De Amicis e Nievo, le materne Ferrari e Montessori e l’asilo nido Peter Pan.

Nello specifico, il piano finanziato dall’amministrazione prevede la riqualificazione illuminotecnica e dell’area esterna della scuola Bertazzolo con un investimento complessivo di 85mila euro (il più importante messo in campo), la riqualificazione degli accessi della De Amicis, compreso il cortile (spesa prevista 10mila euro), la riqualificazione del giardino della Ferrari (spesa prevista 20mila euro), la messa in sicurezza dei solai della Nievo con un investimento di 25mila euro, la riqualificazione dei bagni della Montessori (60mila di investimento) e un intervento di manutenzione straordinaria alla Peter Pan per 50mila euro.

L’assessore Serena Pedrazzoli tiene ad evidenziare che la pandemia non frena gli investimenti: «L’emergenza Covid, con le sue pesanti conseguenze anche sul bilancio comunale, non ci ha impedito di continuare ad investire sulle scuole». E aggiunge: «L’attenzione della nostra amministrazione resta alta perché in questi edifici si formano i nostri figli che sono il futuro della nostra città. Molto è stato fatto ma molto è ancora da fare, per questo continueremo ad investire ogni volta che le risorse disponibili lo rendono possibile su questo fronte decisivo».

Video del giorno

Roma, Conte litiga con un contestatore: "Vada al banchetto della Lega e chieda dei 49 milioni"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi