Contenuto riservato agli abbonati

A Mantova le vaccinazioni libere per il personale scolastico sono un flop

Solo una decina di persone si è presentata all’hub del Grana Arena, una soltanto a quello di Castiglione 

MANTOVA. Il primo giorno di vaccinazioni libere per il personale scolastico si è rivelato un flop. Nei due centri vaccinali di Mantova (Grana Arena) e Castiglione delle Stiviere (palestra Caglio) fino al tardo pomeriggio di sabato 17 luglio  si erano presentate poco più di dieci persone, una sola a Castiglione. C’era tempo fino alle 19 per essere vaccinati senza prenotazione, ma le prospettive di ulteriori adesioni erano molto scarse.

«Non rispondono alla chiamata – commenta un preoccupato Raffaello Stradoni, direttore generale di Asst di Mantova – a metà pomeriggio al Grana Arena sono state vaccinate circa dieci persone della categoria, se va bene rimarremo sotto le venti».

È andata peggio a Castiglione dove fino alle 17.30, come ha riferito Michele Nicchio, direttore operativo di Mantova Salus che ha in gestione l’hub castiglionese, «è stata effettuata una sola vaccinazione tra il personale scolastico». La campagna vaccinale tra gli operatori scolastici va comunque avanti per garantire la riapertura delle scuole in sicurezza.

Oggi, dalle 8 alle 19, secondo giorno disponibile per le vaccinazioni libere dei docenti e del resto del personale, ma solo a Mantova (a Castiglione non sarà possibile). Si riprenderà domenica 18 luglio in entrambi gli hub fino a mercoledì 21 luglio. Intanto sabato 17 , dai dati forniti dalla direzione welfare della Regione, si desume che tra martedì e mercoledì prossimi la Lombardia potrà raggiungere la cosiddetta “immunità di comunità”. Emerge cioè che attualmente il totale delle adesioni alla campagna vaccinale è di 6.929.818 persone.

Dato che la media giornaliera delle prenotazioni degli ultimi sette giorni è di 14.848 persone, per arrivare a 7 milioni di persone, quindi al 70% della popolazione coperta, pari alla quota comunemente fissata per il raggiungimento dell’immunità di gregge, occorrono in media ancora meno di cinque giorni. Ad oggi ha avuto la copertura totale il 65,7% dei lombardi. Nel Mantovano, invece, ad aver ricevuto le due dosi sono soltanto in 146.343, il 41,94% del totale (il dato è riferito alle cinque di ieri ed è riportato sul sito della Regione). La prima dose è stata inoculata a 248.575 persone, il 71,23% del totale. Il dato sulle prenotazioni non è disponibile. 

Video del giorno

Assemblea alla Canottieri Mincio: c'è il quorum, il circolo verso la salvezza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi