Contenuto riservato agli abbonati

Partito il cantiere del lungolago di Mantova, salva la svolta in piazza Arche

Corsia unica dalla curva di via Fondamenta fino all’uscita del vecchio parking. La caccia al posto auto è rinviata: Anconetta e Campo canoa reggono

MANTOVA. Il primo giorno di cantiere per il nuovo parcheggio Apcoa sul lungolago Gonzaga è rotolato via senza troppi disagi, complice anche il traffico rallentato del periodo estivo, per giunta di martedì. Niente caccia affannata per gli automobilisti orfani dei 110 posti cancellati dai lavori, che tra un anno diventeranno 232 (136 in superficie e 96 interrati). Fino ad allora occorrerà mettere in conto qualche fastidio. Code, attese, distanze più lunghe da coprire a piedi (o con la navetta) per raggiungere il centro dalla porzione di città nella quale si è trovato parcheggio.

Le alternative in zona non mancano, come ribadisce l’assessore Iacopo Rebecchi: tra Campo canoa, Anconetta e lungolago Mincio, i posti auto a disposizione sono 930 (di cui 710 gratuiti). Accettando di allontanarsi un po’, c’è anche il parcheggio di piazzale Montelungo. La stessa Apcoa, che ha ricevuto l’area del lungolago Gonzaga in concessione dal Comune per 63 anni, può disporre di un tesoretto da 60 posti, nel parking della Fondazione UniverMantova, in via Scarsellini. Ai residenti nella zona a traffico limitato, anche l’opportunità di lasciare l’auto nell’ex sede Tea di vicolo Stretto (e sono altri 50 stalli).

Tutti parcheggi che martedì 20 luglio avevano ancora dei posti vuoti da offrire, come documentano le fotografie. Il vero banco di prova è rinviato. Sollievo permanente, invece, per la svolta in piazza Arche: chi arriva da via Fondamenta non dovrà allungarsi fino al rondò del castello per poi tornare indietro. La corsia unica s’interrompe all’uscita del vecchio parcheggio, sdoppiandosi nuovamente a beneficio di chi deve girare. Così dal pomeriggio: il disagio è durato soltanto il tempo di perimetrare l’area del cantiere. Ma al mattino c’è stato chi ha avuto da ridire, azzardando il salto di corsia piuttosto che raggiungere il rondò.

Video del giorno

Mantova Pride festival: il brunch con le Salamandra Sisters

La guida allo shopping del Gruppo Gedi